Angelo Valentini, a sinistra, con la sua bella famiglia
Angelo Valentini, a sinistra, con la sua bella famiglia

Livorno, 8 agosto 2018 - Si terrà questa sera alle 19 al Baffo Matto in via di Montenero 91 la presentazione del bel volume intitolato 'Un sogno lungo 90 anni' di Angelo Valentini. Agronomo, enologo, erborista, enobibliofilo, oxologo, giornalista pubblicista. Angelo Valentini nasce a Sigillo, Perugia, il 19 agosto 1928. Sposato felicemente con Idilia, emiliana, due figli maschi: Alessandro, ragioniere, titolare di un'agenzia commerciale, papà di Costanza, ingegnere; Andrea, avvocato, sposato con Rossella Mariucci, due perle di figli, Angelo e Augusto. La sua carriera è costellata da importanti incarichi nel settore della produzione agricola. Ha diretto e amministrato dal 1947 al 1957 la Tenuta Rugginosa di 700 ettari a Grosseto, di proprietà del Barone Locatelli Hagenauer. Dal 1957 al 1960, sempre per conto della stessa proprietà, si trasferisce a Livorno per dirigere la Tenuta Le Pianacce in località Montenero, appartenuta a Loyd di Londra e successivamente a Maria di Savoia Borbone Parma. Nel 1961 approda in Emilia per dirigere tre importanti aziende agricole di proprietà dei coniugi Afra e Romeo Giacobazzi, a vocazione zootecnica per la produzione del formaggio Parmigiano Reggiano. I proprietari gli consentono di apportare migliorie e innovazioni, permettendo di fare esperienze in qualsiasi parte del mondo dove l'agricoltura era ritenuta all'avanguardia. 

Nel 1963 sposa Idilia Bertolini, nel 1966 nasce Alessndro, nel 1967 la nostalgia della propria terra lo richiama in Umbria per dirigere in qualità di amministratore delegato la Tenuta di Ascagnano - ove nel 1973 nasce Andrea - dedita alla zootecnia e l'allevamento di cavalli da corsa con relativa scuderia presente su tutti gli ippodromi internazionali. Vincendo tutte le corse classiche le cinque mila ghinee, il derby italiano, secondi all'Arco di Trionfo a Parigi. La stessa proprietà gli affida la direzione della famosa Tenuta di Artimino, con la Villa dei Cento Camini opera del Buontalenti, già di proprietà Medicea, produttrice dei famosi vini Carmignano decantati da Francesco Redi. Nel 1982 il dottor Giorgio Lungarotti gli affida la direzione commerciale della propria azienda vitivinicola, Angelo Valentini, riesce a comprendere la non facile filosofia di Giorgio Lungarotti, e l'imprenditore illuminato comprende quella di Valentini, una bella intesa durata oltre 20 anni, con successi lusinghieri su tutti i mercati nazionali e internazionali. 

Nel 2005 viene a mancare la 'Quercia Lungarotti', finisce l'intesa, Valentini si ritira e cura le sue raccolte, i suoi libri, le sue passioni, collabora come giornalista a riviste del settore, scrive le sue memorie di vita intensamente vissuta. Coltiva la passione di ben 34 raccolte e collezioni, insomma, non si annoia. Tra i riconoscimenti ricevuti nella sua lunga esperienza professionale e di vita, anche la massima onoreficenza lionistica il premio Melvin Jones Fellow.