Michela e Stefano Onida

Vada, 4 settembre 2017 - Un progetto importante per prevenire un fenomeno in crescita: quello delle morti infantili evitabili, nato dopo il tragico incidente del 26 luglio del 2016 che ha visto la morte di Gaia di 17 mesi per ipertermia, lasciata in auto dalla mamma, convinta di averla lasciata all’asilo. Un vuoto di memoria, dovuto alla stanchezza, allo stress, ai ritmi frenetici della vita di oggi che causa incidenti come questo.

“Ok ci sei!” è infatti il progetto che permetterà l'installazione di un software per la gestione informatizzata della presenza dei bambini nei nidi di infanzia. Attraverso un dispositivo, l'accompagnatore segnalerà l'ingresso del bambino che, nel caso in cui sia assente, avvertirà la famiglia tramite sms su cellulari predisposti. Questo consentirà di registrare le presenze, cosa fondamentale, anche per motivi di sicurezza. Il progetto ha trovato l'adesione del Comune di Rosignano ed è promosso dall'associazione “Gaia Onida”, dal nome della bambina di Michela e Stefano che hanno deciso di sensibilizzare l'opinione pubblica affinché queste disgrazie non avvengano, attraverso anche il contributo di esperti di tecnologie e medici specializzati. Ad oggi, l'associazione ha promosso eventi benefici che hanno permesso l'acquisto di un defibrillatore poi collocato nella piscina comunale di Vada è ha dato il suo sostegno al progetto “Pedibus” nel comune di Rosignano. Il prossimo 15 settembre, alla “Barcaccina” di Vada, lo studio Giardini e Puliti Dottori Commercialisti Associati hanno organizzato una cena di gala di beneficenza, la cui partecipazione contribuirà a finanziare il progetto. Saranno presenti le autorità comunali ed istituzionali, come la Maggiore Irene Micelotta, comandante della compagnia dei Carabinieri di Cecina, la Tenente Roberta Schiavulli, comandante della Guardia di Finanza di Cecina, la coordinatrice dell'asilo di Vada Ernestina Tirinato. Durante la serata interverranno il dottor Riccardo Ristori, specialista in medicina d'urgenza e membro della società scientifica IARR, i genitori di Gaia e un rappresentante della società Inaz, che ha elaborato il software “Ok ci sei”. Dopo la cena, in programma, anche una lotteria a premi.

Per informazioni 3427722444 - 3292007240.

Viola Conti