Un uomo prepara un'insalata di carote (Afp)
Un uomo prepara un'insalata di carote (Afp)

Livorno 4 dicembre 2018 - Giovedì 6 dicembre alle 17.30 al Cisternino di Città si terrà l’incontro pubblico “Il ruolo della dieta nell’insorgenza delle più comuni malattie” tenuto dal nutrizionista Davide Cremona. L’evento, organizzato da Associazione Banca del Tempo di Livorno in compartecipazione con l’amministrazione comunale, cercherà di fare chiarezza sulle reali implicazioni di una dieta scorretta nell’insorgere di malattie degenerative e infiammatorie. “Nello spirito promosso dalla Banca del Tempo il correntista Davide Cremona metterà a disposizione gratuitamente il proprio tempo per questo evento informativo. L'iniziativa offrirà l'occasione per coinvolgere, motivandoli, i correntisti già iscritti e far conoscere al pubblico l'attività proposta dalla Banca del Tempo” così Laura Furetta, presidente dell'Associazione Banca del Tempo di Livorno, nell’introdurre l’evento.

Ai partecipanti sarà offerto un piccolo omaggio in linea con l'argomento oggetto dell'incontro e pertanto è gradita la prenotazione, ai seguenti numeri telefonici: 3394433876 (Laura); 3333485630 (Marinella). “Siamo soddisfatti del percorso dell’Associazione Banca del Tempo di Livorno, nata a conclusione di un percorso partecipativo sul quale l’amministrazione ha puntato molto” così Andrea Morini, assessore all’associazionismo, a commento. “Da un anno e mezzo la Banca del Tempo di Livorno gestisce l'apertura di alcuni sportelli, insieme ad una rete di organizzazioni partner, dove promuove lo scambio di servizi e attività tra persone e tra associazioni senza alcuna intermediazione monetaria - conclude Morini -. Un modo per dimostrare che un altro mondo è possibile, nel presente, anche solo cambiando le proprie abitudini di relazione economica”. L’amministrazione comunale prosegue la sua attenzione sulle politiche alimentari, dopo il percorso partecipativo del progetto “Salute - strategia alimentare di Livorno” dal quale sono emersi il “Piano del Cibo”, il “Consiglio del Cibo” e la “Politica integrata del Cibo”, tesi a promuovere una giusta educazione alimentare.