Quotidiano Nazionale logo
26 mar 2022

Allarme del sindacato "Mancano tecnici sanitari di laboratorio"

Allarme del sindacato Fp-Gcil nel settore della sanità pubblica. "Dopo lo stato di agitazione proclamato nel settembre 2021, abbiamo riscontrato tra gennaio e febbraio 2022 nuove assunzioni, che però hanno coperto parte del turnover, quindi alcuni professionisti sono entrati, ma molti mancano". Il sindacato indicai settori in sofferenza: "Mancano tecnici sanitari di laboratorio, radiologia, prevenzione, riabilitazione, medici, operatei socio-sanitari, infermieri e personale amministrativo. Ad oggi sappiamo che oltre ai mancati ingressi, l’Asl non sta rinnovando il contratto al personale oss interinale". Dal primo aprile ne spariranno 80. C’è poi il fronte delle cure intermedie covid. "Oggi sono sempre aperte - sottolinea il sindacato - e non si riscontra alcuna riduzione di attività. L’azienda sta trasferendo personale dalle medicine, terapie intensive, chirurgie per sostituire chi mancherà dal primo aprile nei servizi di cure intermedie covid".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?