Quotidiano Nazionale logo
27 apr 2022

Anche a Livorno torna il ’Giocagin’, si parte sabato al Villaggio Bastia

Il sindaco Luca Salvetti: "Un momento festoso e colorato, regaleremo un tassello importante alla ’città dello sport’"

La presentazione delle iniziative in Comune con il sindaco Salvetti
La presentazione delle iniziative in Comune con il sindaco Salvetti
La presentazione delle iniziative in Comune con il sindaco Salvetti

Torna a Livorno il “Giocagin”, la manifestazione nazionale dedicata al divertimento in movimento arrivata alla sua 34° edizione. L’evento, promosso dal Comitato UISP delle Terre Etrusco- Labroniche nell’ambito del progetto nazionale “Sport per tutti”, è stato in Comune con l’intervento del sindaco Luca Salvetti, a cui hanno fatto seguito gli interventi di Daniele Bartolozzi, Presidente del Comitato Uisp Terre Etrusco-Labroniche, Ilaria Stefanini, responsabile Grandi eventi Nazionali per il Comitato Uisp Terre Etrusco-Labroniche e Giovanni Giannone, delegato provinciale Coni. Il sindaco Salvetti ha sottolineato l’importanza dell’evento, che si terrà nei parchi e nei palazzetti di 38 città italiane, in quanto "rappresenta un momento festoso e colorato, in cui, attraverso varie discipline, regaleremo un tassello importante a “Livorno città dello sport”". Il Presidente del Comitato Uisp Terre Etrusco-Labroniche, Daniele Bartolozzi, nel presentare il programma dell’evento, ha messo in luce che, come per il Vivicittà, anche il “Giocagin” di quest’anno sarà dedicato alla pace, tema che secondo il sindaco Salvetti "aggiunge un grande spessore all’iniziativa". Il “Giocagin” è il secondo evento nazionale dopo il Vivicittà, e coinvolge 38 città italiane con eventi all’aria aperta e indoor, il cui fine è quello di rendere lo sport fruibile a tutti e farne un reale strumento di integrazione sociale. A Livorno l’appuntamento sarà al Villaggio Bastia per sabato 30 aprile dalle 14:30, dove saranno ospitate diverse attività sportive all’interno e all’esterno della struttura, per un totale di 800 atleti coinvolti dalle società aderenti di diverse discipline sportive tra Livorno e Rosignano. L’ingresso sarà aperto a tutti e sarà chiesto un contributo simbolico di 5 euro, che sarà devoluto a sostegno dei progetti umanitari di sport e cooperazione volti a migliorare la qualità di vita dei bambini in aree disagiate, dalla Bosnia, al Libano, alla Palestina. La vera novità di quest’anno però, ha sottolineato Ilaria Stefanini, responsabile Grandi eventi Nazionali per il Comitato Uisp Terre Etrusco-Labroniche, sarà il “Giocagin scuola”, che coinvolgerà le scuole del territorio in tre mattine dedicate allo sport nei giorni giovedì 28, venerdì 29 e sabato 30 aprile. Le scuole che parteciperanno, in orario scolastico, saranno il comprensivo Micheli-Bolognesi, le scuole Michelangelo e le Benci, ma l’obiettivo per il prossimo anno è quello di ampliare l’offerta ad altre scuole del territorio. Il delegato provinciale del Coni, Giovanni Giannone, ringraziando l’impegno della UISP nel rappresentare un ente di promozione sportiva con una grande storia a Livorno nell’integrazione dei bambini nello sport, ha sottolineato la necessità di un impegno comune delle società sportive e dell’amministrazione perché i giovani ripartano con lo sport dopo la pandemia.

Simone Bacci

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?