Livorno, 11 luglio 2018 - Circa una settimana fa era stato dato l’allarme e nella tarda serata di martedì scorso, per fortuna, c’è stata una svolta. La polizia infatti lo scorso 4 luglio aveva dato il via alle ricerche per un uomo scomparso, Umberto Tantillo, classe 1932, nato a Siracusa. L’uomo, residente in via degli Agnoletti, non era stato più visto da almeno non una settimana. Nella tarda serata però un cittadino livornese ha richiesto l’intervento dei carabinieri alla stazione ferroviaria di Livorno nel cui atrio c’era proprio una persona anziana in evidente stato confusionale . Sul posto è arrivata quindi un’ambulanza che lo ha condotto in ospedale, dove veniva riconosciuto come il signor Tantillo, scomparso giorni prima. In questo momento Tantillo è quindi in ospedale per un ricovero sociale per lo stato di indigenza e confusionale. Si tratta di un servizio che viene rivolto ai pazienti durante il ricovero che presentano una condizione di disagio.