Quotidiano Nazionale logo
27 feb 2022

"Balneari, il confronto va avanti Riforma del settore, ma con criterio"

I sindaci della provincia hanno incontrato l’assessore regionale . Leonardo Marras

Scarpellini: «Bisogna ripristinare il criterio del valore degli investimenti fatti»
Scarpellini: «Bisogna ripristinare il criterio del valore degli investimenti fatti»
Scarpellini: «Bisogna ripristinare il criterio del valore degli investimenti fatti»

"Di fronte alla gravissima crisi internazionale, tutto sembra aver perso di importanza – commenta Leonardo Marras, assessore all’economia e al commercio della Regione Toscana – ma dobbiamo assolutamente continuare a lavorare soprattutto sulle questioni più rilevanti, come quella delle concessioni balneari". Dopo la costituzione dell’annunciato tavolo di confronto con i sindaci dei comuni costieri toscani, l’assessore Marras e Sandra Scarpellini, sindaca di Castagneto Carducci e responsabile per Anci Toscana per il demanio marittimo, commentano l’emendamento del Governo: "Un testo che è necessario rivedere. Serve riformare il comparto, ma con criterio: è necessario riconoscere i legittimi diritti dei concessionari attualmente operanti con la salvaguardia del valore aziendale e degli investimenti fatti". Nell’emendamento governativo è stato eliminato il riferimento al valore dell’azienda, "così si rischia di mettere in ginocchio un intero comparto costituito per lo più da imprese familiari – affermano – e di compromettere un settore strategico per l’economia".

"La riforma licenziata dal Consiglio dei Ministri pochi giorni fa contiene molti elementi presenti già nella legge regionale toscana, oltreché alcuni criteri indicati dalle Regioni. Adesso è necessario non fare passi indietro".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?