Giovanna Cepparello (foto Lanari)
Giovanna Cepparello (foto Lanari)

Livorno 11 febbraio 2020 - “Condividere le esperienze e attivare piani di adattamento sempre più funzionali alla salvaguardia del territorio e della salute dei cittadini". Così l'assessore all'ambiente del comune di Livorno, Giovanna Cepparello, è intervenuta nella mattinata di martedì 11 febbraio al teatro Verdi di San Vincenzo, nell'ambito di un incontro relativo alla presentazione del progetto Adapt, cofinanziato dal programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020, alla presenza del sindaco di San Vincenzo, Alessandro Bandini, della vicesindaco Delia Del Carlo, dei rappresentanti delle associazioni di volontariato e degli studenti della scuola secondaria di primo grado 'Mascagni'.

“L'alluvione subita dalla città nel 2017 - ha aggiunto l'assessore Cepparello -ha segnato profondamente l'anima dei livornesi. L'interesse al tema dei cambiamenti climatici, infatti, è sempre più marcato. Per questo stiamo attivando sinergie tra Comuni limitrofi. Dobbiamo lavorare per cercare di mitigare i cambiamenti climatici - prosegue l'assessora all'ambiente - ma nel frattempo dobbiamo anche imparare a gestirli. Le comunità devono saper reagire con prontezza e competenza alle calamità naturali, ma è altrettanto importante pianificare azioni mirate di adattamento ai fenomeni incontrollabili che possiamo subire. In questa direzione stiamo profondendo un lavoro continuo e puntuale avvalendoci anche delle esperienze di altre realtà a livello europeo".

Il progetto Adapt si concluderà ad aprile con la presentazione a Livorno di un piano congiunto transfrontaliero che conterrà soluzioni replicabili e trasferibili anche in altre realtà italiane e francesi che presentano simili vulnerabilità alle alluvioni causate da piogge forti e improvvise. All'evento che si è tenuto al teatro Verdi di SanVincenzo sono intervenuti anche Giorgio Bartolini, meteorologo del consorzio Lamma, Marco Celi, esperto in finanziamenti europei, e i tecnici dell'ufficio Ambiente del Comune di Livorno Alessio Tanda e Licoris Toncinich. Dal settembre del 2017, ovvero da quando la tremenda alluvione che mise in ginocchio Livorno provocò morte e distruzione, l'attenzione alle dinamiche dei cambiamenti climatici é profondamente cambiata.

P.B.