Un momento della tensione in piazza Attias
Un momento della tensione in piazza Attias

Livorno, 22 ottobre 2020 - Le forze dell'ordine hanno identificato altri ragazzi tra quelli che hanno partecipato, nel pomeriggio di martedì, all'aggressione a carabinieri e polizia municipale durante i controlli anti-covid. Si tratta di giovanissimi tra i 15 e i 17 anni, che sono stati individuati grazie alle immagini dei cellulari che hanno ripreso il momenti di follia.

image

Quando i giovani, che si ritrovano da tempo in piazza Attias, nel centro-città, hanno reagito durante alcuni controlli. Da tempo la gente del posto si lamenta di questi ragazzi: schiamazzi, spaccio, partite di pallone improvvisate sono all'ordine del giorno. Per i giovanissimi si profila l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamenti. Ma intanto ci sono scintille tra il sindaco Luca Salvetti e il consigliere della Lega Alessandro Perini, che martedì aveva tra l'altro postato uno dei video che poi sono stati ripresi da tutte le televisioni nazionali. 

Il sindaco rifiuta l'immagine di una Livorno criminale. "Faccio riferimento - spiega Salvetti - a chi strumentalizza quello che accade e poi getta letame sulla città. Io questo non lo accetto perché i livornesi vogliono bene alla propria città e non accettano che venga presentata come un Bronx dove accade di tutto e di più".

Quando all'aggressione, Salvetti spiega che "su questo lavoreremo perché quella piazza era attenzionata e adesso andra' attenzionata ancora di più". Il riferimento è appunto a Perini, che nella giornata di mercoledì aveva partecipato a un collegamento con il programma di Barbara d'Urso su Canale 5 il giorno dopo l'assalto.