Quotidiano Nazionale logo
7 mar 2022

Ucraina, arrivati a Livorno gli orfani in fuga dalla guerra

In serata l'imbarco alla volta della Sardegna

Livorno, 7 marzo 2022 - Ha fatto tappa a Livorno, intorno alle 13, il viaggio della prima carovana della solidarietà che dalla Sardegna ha raggiunto il confine tra la Polonia e l'Ucraina per recuperare i profughi. Due le distinte iniziative che hanno viaggiato quasi parallele dopo un viaggio durato tre giorni e non ancora terminato. La prima, sotto l'egida dell'unione interparlamentare per l'amicizia tra Italia e Ucraina, guidata dal presidente del gruppo, il deputato e coordinatore sardo di Forza Italia Ugo Cappellacci, e il console onorario dell'Ucraina nell'Isola Anthony Grande, che dopo avere portato medicine e altri beni di conforto è rientrata in Italia con circa 60 bambini, molti orfani tra i 6 e i 12 anni, e una ventina di donne. La seconda, organizzata dai volontari della rete Anas della Sardegna e guidata da Claudio Cugusi, ha trasportato un carico di medicine e sta viaggiando con 80 persone divisi tra ambulanze e un bus dell'associazione Sos di Elmas. in questo caso è prevista anche una tappa a Trieste per lasciare dei profughi che proseguiranno il loro viaggio verso il Calabria e Puglia.

L'arrivo dei profughi a Livorno (foto Novi)
L'arrivo dei profughi a Livorno (foto Novi)

Stasera tamponi e imbarco sulla nave della Grimaldi che sbarcherà domattina a Olbia dove, ad attenderli ci sarà il sindaco Settimo Nizzi e l'animazione per i più piccoli nel parco giochi di via Isola Bianca. Poi l'arrivo a Cagliari previsto per il primo pomeriggio e l'accoglienza nella struttura che viene individuata proprio in queste ore.

La colonna mobile della rete Anas Sanità ha avuto anche un piccolo imprevisto tra Austria e Slovenia: una delle auto si è fermata per un guasto in autostrada e una parte della carovana si è dovuta fermare in attesa dei soccorsi, mentre i due bus con i piccoli profughi ucraini sono già arrivati a Livorno. "L'auto rimarrà qui e la recupereremo in un secondo momento - spiega il responsabile della missione Anas Claudio Cugusi - mentre il pullman che ci attendeva a Trieste sta venendo a prendere gli sfollati che devono raggiungere il sud Italia. Speriamo di arrivare in tempo a Livorno, altrimenti sentiremo Grimaldi per capire se ci può aspettare".

L'arrivo a Livorno degli orfani in fuga dalla guerra (foto Novi)
L'arrivo a Livorno degli orfani in fuga dalla guerra (foto Novi)
L'arrivo a Livorno degli orfani in fuga dalla guerra (foto Novi)
L'arrivo a Livorno degli orfani in fuga dalla guerra (foto Novi)
L'arrivo a Livorno degli orfani in fuga dalla guerra (foto Novi)
L'arrivo a Livorno degli orfani in fuga dalla guerra (foto Novi)
L'arrivo a Livorno degli orfani in fuga dalla guerra (foto Novi)
L'arrivo a Livorno degli orfani in fuga dalla guerra (foto Novi)
L'arrivo a Livorno degli orfani in fuga dalla guerra (foto Novi)
L'arrivo a Livorno degli orfani in fuga dalla guerra (foto Novi)
L'arrivo a Livorno degli orfani in fuga dalla guerra (foto Novi)
L'arrivo a Livorno degli orfani in fuga dalla guerra (foto Novi)

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?