Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
31 mag 2022

Ciao don Franceso Fiordaliso, il prete degli ultimi Il duomo gremito, l’ultimo abbraccio dei suoi scout

31 mag 2022

La cattedrale era piena di persone che hanno voluto dare l’ultimo saluto a don Francesco Fiordaliso, il "prete degli ultimi". La cerimonia è stata presieduta dal Vescovo Simone Giusti, l’omelia di don Piergiorgio Paolini, suo direttore spirituale, che con grande commozione ha ripercorso i tratti salienti della vita di un uomo poliedrico, di grande spessore umano, religioso e dedito al fare concreto, attraverso il servizio agli ultimi, ai carcerati, negli scout, con i diversamente abili a Castiglioncello, e alle donne vittime di violenza nella comunità Giovanni XXIII. Per sua volontà la messa è stata animata dagli scout. Alla cerimonia oltre, ai suoi cari, era presente il clero livornese al completo, tutte le persone, le associazioni e le istituzioni che nel tempo lo hanno conosciuto e amato, di cui molti venuti a Livorno da tutta Italia per l’ultimo saluto. Nei ricordi è emerso lo spessore di un sognatore con i piedi per terra: dalla sua vocazione al servizio a quella per la preghiera, cominciata a Val Serena, poi la passione per gli animali, i musical, il calcio, ma anche tutti i momenti belli vissuti con le sue comunità Castiglioncello, San Pio X alle Sorgenti, e da ultimo il carcere come cappellano. "Una volta in riva al mare di Castiglioncello mi indicò un luogo sulla scogliera – ha detto il Vescovo – disse che quello era il suo monastero, una casetta dove gli piaceva andare a pregare, sono sicuro che adesso sarà nel suo monastero in riva al mare presso la Casa del Padre".

Simone Bacci

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?