Quotidiano Nazionale logo
16 mar 2022

Comune unico, attiva la raccolta firme all’Elba Il comitato annuncia ricorso al Tar per la proroga

Comune unico: iniziata la raccolta di firme. Ieri mattina il comitato ’Elba in Comune’, promotore della proposta di legge popolare per il referendum sul Comune unico dell’Elba, con il suo portavoce Stefano Martinenghi, ha spiegato che il tempo per raccogliere tutte le firme necessarie da inviare alla Regione scade a fine giugno. Il Comitato (erano presenti anche Michele Mazzarri, Franca Rosso e Guido Allori) ha chiesto anche una proroga per la raccolta firme rinviata a causa dell’emergenza Covid, ma la Regione non sembrerebbe intenzionata a concedere più tempo. Per questo motivo il Comitato ha presentato un ricorso al Tar per chiedere uno slittamento delle firme a novembre o quantomeno a settembre 2022.

L’istanza non ferma comunque l’iniziativa: il comitato per il Comune unico cercherà di raccogliere le firme necessarie entro il 30 giugno. Secondo la norma sono necessarie almeno 5.878 firme, con una distribuzione quantitativa minima nei vari comuni. Ecco le quote minime da raggiungere: Comune di Campo nell’Elba 934, Comune di Capoliveri 719, Comune di Marciana 424, Comune di Marciana Marina 404, Comune di Porto Azzurro 714, Comune di Portoferraio 2.000, Comune di Rio 683.

Per questo Martinenghi ha chiesto che in ogni Comune ci siano i consiglieri comunali per l’autenticazione. Attualmente sarebbero solo 4 i consiglieri disponibili.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?