Quotidiano Nazionale logo
12 dic 2021

Covid, pazienti positivi Cosa cambia nei reparti

Livorno, l’allarme del Fials. L’azienda sanitaria ha risposto così all’emergenza

Ci siamo di nuovo? A quanto pare sì. Stando alla segnalazione del sindacato Fials sanità sono emersi casi di contagio per covid tra i pazienti in ospedale che pure ai primi tamponi in ingresso erano risultati negativi. Forse stavano covando il virus al loro arrivo in ospedale e solo dopo successivi tamponi, in corso di degenza, è emersa la positività. Questi casi, più l’arrivo di pazienti già contagiati sintomatici, hanno indotto la direzione ospedaliera ad aumentare i posti letto covid e a rivoluzionare i reparti. "Tra venerdì e sabato nelle degenze delle medicine e nella degenza di chirurgia all’ospedale alcuni pazienti già ricoverati da giorni, pur negativi all’arrivo, sono risultati positivi al coronavirus quando sono stati sottoposti a tamponi in corso di degenza – racconta Daniela Boem (foto) del sindacato Fials sanità – questo significa che sarà chiuso il reparto covid al decimo padiglione, per il quale il sindacato Fials aveva già in precedenza espresso perplessità. Lo aveva fatto perché le apparecchiature per l’erogazione dell’ossigeno ai pazienti covid avevano una capacità minima, dunque inadeguata a soddisfare un bisogno mano a mano più elevato di ossigeno in caso di crescita dei ricoveri. Per tale motivo il reparto covid sarà concentrato al secondo padiglione al posto del reparto di medicina, che dovrà traslocare al sesto primo al posto della degenza chirurgica". "Tutto questo cambiamento in ospedale – precisa la Boem – è stato già avviato per concludere i traslochi di pazienti e macchinari per lunedì (domani, ndr)". La degenza di chirurgia infine "sarebbe destinata – ha aggiunto la Boem – al quarto terreno ora inutilizzato". La Boem conclude: "Stiamo assistendo ad un aumento dei pazienti ricoverati per Covid in terapia intensiva, con un prolungamento preoccupante dei tempi di permanenza rispetto a quanto accaduto fino ad ora". Abbiamo interpellato il direttore del presidio ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?