Livorno, 21 febbraio 2021 - Continuano i furti con spaccata a Livorno. L'ultimo è stato perpetrato ai danni della Farmacia Scalabrella.

"Microcriminalità e degrado restano un problema che non accenna a diminuire - denuncia il consigliere leghista Alessandro Perini - Eppure ricordo che il 2021 era cominciato con l’annuncio di un nuovo dipartimento comunale enfaticamente chiamato “Staff città sicura”. La notizia meritava una conferenza stampa in pompa magna e così il sindaco Salvetti aveva organizzato una parata di divise all’interno del Goldoni. Da quel palco, alla presenza del prefetto, venne spiegato che la nuova struttura si sarebbe dovuta occupare anche di sicurezza e degrado"

"Salvetti aveva letteralmente detto: “adesso con un quadro di riferimento valido come lo Staff Livorno Sicura, diventa possibile intervenire in tempi brevi per soddisfare le istanze dei cittadini” - prosegue Perini -. Purtroppo però i risultati di questo pomposo annuncio non si vedono. Anzi, ormai le spaccate si fanno anche nelle strade principali (come via de Larderel). Il piccolo commercio è in balia della microcriminalità. Su questo tema è sparito anche l’assessore al Commercio, che dovrebbe portare avanti le istanze delle attività"

"Non prendiamoci in giro conclude il consigliere del centrodestra -: cambiare nome agli uffici è inutile, quello che serve a Livorno è un maggior numero di agenti a presidio del territorio. Da sindaco e prefetto ci si aspettano assunzioni nella Municipale e nuove pattuglie di polizia, il resto sono chiacchiere da conferenza stampa."