È Dante il soggetto principale dei cantieri teatrali di quest’anno promossi dal comune di Cecina in collaborazione con il Teatro de Filippo e due associazioni capitanate da professionisti veri e propri con alle spalle una lunga formazione professionale non solo territoriale ma anche estera. I percorsi formativi sono presentati dall’assessora Lucia Valori e il direttore artistico Alessio Pizzech, un percorso...

È Dante il soggetto principale dei cantieri teatrali di quest’anno promossi dal comune di Cecina in collaborazione con il Teatro de Filippo e due associazioni capitanate da professionisti veri e propri con alle spalle una lunga formazione professionale non solo territoriale ma anche estera. I percorsi formativi sono presentati dall’assessora Lucia Valori e il direttore artistico Alessio Pizzech, un percorso attraverso “il pericolo della selva oscura” come definito dalla Valori. Il progetto part ein questo mese con l’obiettivo di incuriosire sia il mondo dei grandi sia il mondo dei più piccoli, attraverso un percorso sul poeta affrontato in maniera totalmente diversa dalla materia scolastica, difatti l’obiettivo principale dei cantieri è proprio quello di riscoprire sé stessi attraverso Dante immedesimandoci in lui e in tutte le figure che gli ruotano attorno, trattandolo come se lui fosse un nostro contemporaneo. I percorsi sono sei e comprendono fasce d’età molto varie. I primi cantieri che seguiranno sono gestiti dall’associazione “Geometria delle nuvole”. Il primo cantiere è quello dei bambini, e affronta un percorso formativo su “Dante e Alice” dal romanzo di Lewis Carroll. La fascia d’età compresa è fra i 6 e i 13 anni dove viene data la possibilità ai bambini e ai ragazzi di interagire fra di loro in modo da arricchirsi e conoscersi, di raccontarsi e scoprirsi attraverso le loro emozioni. Il secondo cantiere è quello degli adolescenti con un percorso legato a “Pierpaolo Pasolini e Dante”, con l’obiettivo di scoprire Dante attraverso la scrittura di Pasolini, introducendo il concetto di poesia in un momento storico come questo che stiamo vivendo che ne ha molto bisogno . L’età comprende ragazzi dai 14 ai 21 anni. Un altro cantiere per i ragazzi, è intitolato “Dante cori”. Un progetto che ha permesso alle medie e alle superiori di affrontare Dante all’interno dei suoi testi e dei suoi contenuti. Per iscriversi ai cantieri si parte dal 18 gennaio versando una quota di 35 euro di accesso (annuale).

(Con la collaborazione

di Federica Frascadore)