Quotidiano Nazionale logo
30 dic 2021

Livorno: Darsena Europa, partono i lavori

Assegnato a Fincantieri e Sales l’appalto da 377 milioni per l’ampliamento del porto

luca filippi
Cronaca
Da sinistra l’ingegner Enrico Pribaz, il presidente Luciano Guerrieri e la vice commissaria Roberta Macii
L’ingegner Enrico Pribaz, il presidente Luciano Guerrieri e la vice commissaria Macii

Livorno, 30 dicembre 2021 - L’Autorità Portuale ha aggiudicato la gara per l’affidamento, mediante appalto integrato, della realizzazione delle opere marittime di difesa e dei dragaggi previsti nella nuova prima fase di attuazione della Piattaforma Europa.

Il provvedimento è stato firmato ieri pomeriggio dal commissario Luciano Guerrieri, dalla vice commissaria Roberta Macii e dal responsabile tecnico dell’opera, ingegner Enrico Pribaz. Gli interventi sono stati aggiudicati al raggruppamento temporaneo composto da Società Italiana Dragaggi S.p.A./Fincantieri Infrastructure Opere Marittime S.p.A./Sales S.p.A./Fincosit S.r.l., per un importo di 377,4 milioni di euro. Il punteggio complessivo conseguito dal raggruppamento è stato pari a 82,60 punti su 100, con un ribasso unico percentuale sull’importo posto a base di gara del 2,46%.

Per il presidente Guerrieri si tratta di un traguardo fondamentale, raggiunto in tempi brevissimi "grazie all’ottimo lavoro di squadra e ad una importante collaborazione istituzionale con le Amministrazioni del territorio tra le quali un ringraziamento particolare deve essere rivolto al presidente della Regione Toscana Eugenio Giani per il supporto, finanziario e non solo, e la partecipazione al raggiungimento dell’obiettivo".

«Oggi è un grande giorno per Livorno e per la Toscana tutta. L’aggiudicazione della gara per lla Darsena Europa è un momento decisivo per lo sviluppo infrastrutturale della città e della regione" ha detto il presidente delal Toscana Eugenio Giani. "Oltre ad esprimere soddisfazione per l’esito della gara - ha aggiunto il presidente Giani - voglio anche ringraziare pubblicamente Luciano Guerrieri, presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno settentrionale, e tutti coloro che si sono operati in questi anni per il buon esito dell’operazione".

L’appalto comprende le opere di protezione della nuova imboccatura portuale del porto di Livorno (imboccatura Nord), il nuovo bacino portuale della Darsena Europa con il relativo canale di accesso, la realizzazione di nuove vasche di contenimento e le attività di dragaggio connesse alla loro funzionalità. Sono previsti lavori con una base d’asta che partita da 393 milioni di euro (poiu aggiudicati a 377 milioni di euro). Più in dettaglio, si prevede la realizzazione di una diga foranea esterna di 4,6 km, composta dal nuovo molo di sopraflutto (Diga Nord) e dalla realizzazione della nuova Diga della Meloria in sottoflutto (mentre quella vecchia verrà demolita). Verranno inoltre realizzate dighe interne per 2,3 km, a delimitare le nuove vasche di colmata (90 ettari) che si andranno ad aggiungere a quelle già esistenti (da 70 ettari) e già oggetto di un progetto di consolidamento.

Gli interventi di dragaggio sono finalizzati all’imbasamento delle nuove opere, all’approfondimento dei fondali del canale di accesso e alla realizzazione dei bacini e delle darsene interne. Complessivamente verranno dragati 15,7 milioni di metri cubi. Una quota parte dei sedimenti, per un totale di cinque milioni di metri cubi, verrà destinata al contrasto dell’erosione costiera. I lavori inizieranno nel 2022 dopo la bonifica bellica. Sono previsti poi 1700 giorni per l’esecuzione degli interventi e dei dragaggi.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?