Quotidiano Nazionale logo
25 feb 2022

Delinquenza giovanile e atti di vandalismo "Certi comportamenti non sono tollerabili"

Di recente un gruppo di giovani ha preso a calci le auto in transito

Nella classifica del “Sole 24 Ore” del 2021, relativa alla qualità della vita, Livorno si pone all’87esimo posto riguardo ai temi della giustizia e della sicurezza, peggiorando così di sette posizioni rispetto al 2020. Un brutto piazzamento per la nostra città. Capita, infatti, di leggere nella cronaca cittadina episodi o atti di violenza accaduti nella nostra città: ad esempio, durante le scorse festività natalizie, sono state prese di mira le decorazioni nella galleria della Fortezza Nuova, dove sono state deturpate luci e festoni; più recentemente un gruppo di giovani, durante la notte, in via Roma, ha fermato diverse macchine prendendole a calci.

E come dimenticare la rissa tra giovani in piazza Attias dello scorso marzo?

Il questore Roberto Masucci (foto), in quell’occasione, dichiarò: "Non è concepibile tollerare questi comportamenti, ferma restando la comprensione per il disagio che i ragazzi stanno vivendo a causa delle limitazioni per la pandemia".

Noi giovani, infatti, negli ultimi due anni non abbiamo avuto la possibilità di vivere senza restrizioni e legando con i coetanei; ciò però non giustifica quanto accaduto ma può servire per riflettere sul disagio giovanile, sempre più crescente durante la pandemia.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?