Vaccinazioni
Vaccinazioni
LIVORNO
Valerio Vergili garante per le persone disabili del Comune di Livorno è in prima linea per garantire la salvaguardia della salute per le persone con disabilità più meno gravi e delle loro famiglie. Tra le categorie di persone con priorità per la vaccinazione anti covid ci sono i portatori di disabilità "Il meccanismo della campagna vaccinale per questa categoria si sta mettendo in moto ora. Ovvero la Azienda Usl ha deciso di usare i centri diurni come Villa Porcelli, il centro sanitario diurno di via San Gaetano e la sede Anfass (Associazione nazionale famiglie...) a Montenero per vaccinare in tali sedi i soggetti con disabilità che li frequentano".
Per chi non frequenta i centri diurni?
"L’Azienda Usl sta organizzando un altro punto di riferimento forse il distretto di Salviano". Gli educatori dei centri diurni saranno vaccinati?
"Sto facendo pressione affinché siano vaccinati nel più breve tempo possibile".
Chi è impossibilitato a uscire di casa?
"Queste persone saranno vaccinate a casa dal personale della Usl".
L’Osservatorio per la disabilità si riunirà a breve per fare il punto della situazione.
"La convocazione sarà per l’11 marzo. In quella circostanza sarà fatto un resoconto sulla campagna vaccinale per i disabili’. Ci sono anche i soggetti autistici come ci spiega Sandra Biasci, presidente Associazione Autismo Livorno. "È previsto che ricevano al più presto il vaccino. Si pensa forse già dal 12 marzo all’interno del centro diurno a Villa Porcelli. Si inizierà con i soggetti dai 16 anni in su fino a circa 30 anni e sarà utilizzato lo Pfizer. L’Usl metterà a disposizione personale medico qualificato per agevolare la seduta vaccinale".
C’è poi la questione della vaccinazione per i care giver ovvero i genitori o tutori dei disabili.
"È importante vaccinare queste persone alla pari dei portatori di disabilità. Abbiamo sollecitato Regione Toscana, Istituto Superiore di Sanita e ora grazie a ‘La Nazione’ ho appreso che da oggi (ieri,ndr) saranno vaccinati i care giver che si prendono cura delle persone fragili qualora queste ultime per particolari condizioni non possano ricevere il vaccino". Valerio Vergili auspica "che la campagna vaccinale per le persone con disabilità possa procedere speditamente".
Monica Dolciotti