Carabinieri in azione (Newpress)
Carabinieri in azione (Newpress)

Livorno, 4 aprile 2019 - È sbarcato dal traghetto proveniente da Livorno con sei chili di cocaina nascosti nel cruscotto dell'auto, su cui viaggiava con la compagna e la figlia di cinque anni. Sul mercato avrebbero fruttato 1 milione e mezzo di euro. Un 43enne albanese, residente in Emilia Romagna, è stato arrestato al porto di Golfo Aranci dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile del reparto territoriale di Olbia.

I militari stavano svolgendo i consueti controlli sugli arrivi al porto gallurese e si sono insospettiti per il comportamento dell'uomo, insofferente alle semplici verifiche. I carabinieri hanno notato delle anomalie nella parte destra del cruscotto e, insieme ai colleghi della sezione operativa, hanno scortato l'auto con le tre persone a bordo sino alla caserma del reparto territoriale.

Lì la macchina è stata perquisita a fondo, e dopo aver smontato anche il vano airbag del lato passeggero i militari hanno trovato sei chili di cocaina e sedici grammi di eroina. L'uomo è stato arrestato e trasferito nel carcere di Bancali, a Sassari, mentre la compagna, una romena di 38 anni, è stata denunciata.