Quotidiano Nazionale logo
3 mar 2022

Due punti di raccolta e invio diretto di aiuti

In val di Cornia a Venturina e Campiglia aperti i centri per l’Ucraina in collaborazione tra Comune e associazioni. Come donare

Un gruppo di volontari di Venturina e Campiglia. per la raccolta di aiuti con la bandiera dell’Ucraina
Un gruppo di volontari di Venturina e Campiglia. per la raccolta di aiuti con la bandiera dell’Ucraina
Un gruppo di volontari di Venturina e Campiglia. per la raccolta di aiuti con la bandiera dell’Ucraina

Parte il progetto di aiuto all’Ucraina del Comune di Campiglia Marittima, condiviso con la Consulta comunale del Sociale. A seguito della gravissima situazione causata dall’invasione russa, nell’intento di prestare supporto materiale alla popolazione ucraina, il Comune organizza una raccolta di farmaci, e generi di prima necessità che consenta a tutta la cittadinanza locale di poter contribuire in maniera fattiva e coordinata. Lunedì sera le associazioni della Consulta del Sociale (Cri, Misericordia, Avis, Acat, Anmil, Auser, Spazio H, Polisportiva, Sezione Soci Coop) si sono riunite con l’assessora Elena Fossi ed è stato steso un protocolloprogetto per ottimizzare l’organizzazione. I punti di raccolta ai quali la cittadinanza potrà consegnare gli oggetti donati saranno due, attivi già da ieri alle 16, in via dell’Unità a Venturina Terme nei locali già sede delle associazioni (messi a disposizione da Unicoop Tirreno) e in via Portelli nella sede delle Misericordia di Campiglia. I materiali raccolti saranno distribuiti mediante le locali staffette coordinate dall’associazione "La Rondine" di Piombino utilizzando il passaggio nei cosiddetti "corridoi verdi" che consentono di arrivare direttamente all’interno delle città in guerra. Sulla base di quanto concordato con "La Rondine" che curerà la distribuzione nelle zone di guerra sono indicati, quali generi da distribuire prioritariamente, farmaci e prodotti medicali quali bende, garze, guanti, alcool, acqua ossigenata, siringhe, paracetamolo, cerotti in rotolo, mascherine; altri generi di prima necessità quali torce e pile, coperte, pannolini per bambini, pannoloni per anziani, assorbenti femminili, traverse, calzini, sapone, spazzolini, dentifricio; alimenti per la prima infanzia. Nei prossimi giorni sarà aperta la raccolta ad altri generi, quali alimenti e indumenti. Tutte le associazioni che desiderano aderire al "Progetto di aiuto alla popolazione ucraina" potranno dare dare la propria disponibilità al presidente Auser Francesco Vanni (cell.+393277678749). "Il nostro Comune, pur nelle sue piccole dimensioni, cerca di dare un aiuto concreto alla ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?