Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
27 mag 2022

Economia del mare Nuovi posti di lavoro

Oggi al Museo di Storia Naturale il convegno sulla formazione. La Provincia ha realizzato già. ottanta percorsi

27 mag 2022

"Il progetto MA.R.E. in Toscana: tra formazione e servizi per il lavoro" è il titolo del convegno dedicato alla presentazione delle azioni del progetto finanziato dal Programma Interreg Marittimo 2014-2020, oggi dalle 9,15 al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo di Livorno, auditorium Giorgio Kutufà (via Roma, 234). I partner toscani - Provincia di Livorno con la gestione di Provincia di Livorno Sviluppo, la Regione Toscana e la Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno - illustrano gli strumenti per la formazione e il lavoro elaborati in oltre tre anni di attività. Il progetto strategico “MA.RE - “MArché transfrontalier du travail et Réseau des services pour l’Emploi” ha infatti valorizzato il potenziale delle regioni costiere dell’Alto Mediterraneo, e sulla costa toscana ha offerto opportunità a giovani, studenti, lavoratori e disoccupati, rafforzando il mercato del lavoro regionale e transfrontaliero. In particolare MA.R.E. ha favorito la crescita delle risorse umane nell’economia blu e verde, che accomuna i territori partner – costa Toscana, Sardegna, Corsica, Liguria, Var – promuovendo la formazione e l’accesso dei giovani alle professioni marittime e legate alle filiere produttive del territorio, creando un sistema di rete tra istituzioni, mondo dell’istruzione e della formazione, servizi per l’impiego e imprese, finalizzato ad anticipare le richieste del mercato del lavoro e a rispondere alle esigenze occupazionali.

La Regione Toscana ha partecipato al progetto con il Settore Lavoro e con l’Agenzia Regionale per l’Impiego - ARTI offrendo concreti spunti per innovare i servizi per l’impiego e le politiche regionali. Provincia di Livorno Sviluppo, che ha gestito le attività sulla costa toscana in convenzione con la Provincia, ha provveduto ad aggiornare le risorse umane nelle filiere dell’economia blu e verde, realizzando oltre 80 brevi percorsi formativi innovativi sull’edilizia sostenibile, la nautica e la logistica, la salvaguardia ambientale, le energie rinnovabili, il turismo. Sono state rafforzate le competenze trasversali come informatica e lingue straniere, rispondendo a bisogni concordati con le parti sociali.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?