Effetto Venezia, c’è Grazia Di Michele: potrebbe essere lei la direttrice artistica della prossima edizione

Ore decisive per la decisione. La cantautrice sarebbe in pole position

Grazia Di Michele

Grazia Di Michele

Livorno, 23 febbraio 2024 – Ore decisive per l’individuazione della direzione artistica di Effetto Venezia 2024. E tra i corridoi di Palazzo Civico il nome caldo in pole position è quello di Grazia Di Michele. Proprio lei: cantautrice romana con più di 15 album pubblicati, 4 partecipazioni al Festival di Sanremo, curatrice del recente progetto discografico ‘Ritratti d’autore’, divenuta mainstream per essersi seduta sulla cattedra di ‘Canto’ nel talent Mediaset di ‘Amici’ di Maria De Filippi per 13 anni dal 2003. Un nome di peso che non viene smentito neppure dal sindaco stesso, che pur si dice “impegnato con gli assessorati al Turismo e alla Cultura a scegliere tra due candidati rimasti” a cui affidare le redini della kermesse. Tanto che la scorsa settimana De Michele è stata avvistata in Piazza del Luogo Pio da più passanti, durante il suo primo sopralluogo fisico, giusto per prendere le misure su spazi e peculiarità del quartiere cuore del festival estivo per eccellenza di Livorno.

Ulteriore segno che tra le parti manca solo la firma del contratto: “Ormai sono tutti d’accordo”, si sente rumoreggiare in Comune. Anche perché, proprio il 5 marzo pare essere in calendario la conferenza stampa per la presentazione e l’annuncio. Ora, La Nazione aveva già anticipato il coinvolgimento attivo di Bruciati anche per l’anno 2024, dopo la direzione artistica della rassegna 2023, che avrà uno spazio dedicato per un progetto sul cinema e sulla storia di Effetto Venezia. Ma il ritornello di quest’anno sarà la “Musica nel mondo”, per una edizione che vuol fare da ponte di un linguaggio musicale tra etnie e culture diverse con le realtà del nostro territorio. A questo punto, non resta che attendere la fatidica firma e la conferenza stampa del 5 marzo.

Francesco Ingardia