Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

Livorno, 7 agosto 2018 - La guardia di finanza di Livorno ha eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal gip livornese Mario Profeta nei confronti del rappresentante legale pro tempore di un'azienda operante nel commercio di abbigliamento sportivo, già dichiarata fallita dal tribunale della città toscana, per una presunta evasione dell'Iva pari a 685mila euro. Il sequestro interessa l'usufrutto di un'abitazione e un negozio a Vicopisano (Pisa), quote societarie e somme depositate sui conti correnti. In una note le fiamme gialle spiegano che a seguito di controlli automatizzati sulle dichiarazioni fiscali, l'Agenzia delle entrate ha rilevato che la società avrebbe omesso di versare l'Iva nel 2015, prima che fosse dichiarata fallita. È scattata così una segnalazione alla procura per omesso versamento di Iva e il pm Massimo Mannucci ha richiesto al gip il sequestro preventivo per equivalente nei confronti del rappresentante legale pro tempore, fino alla concorrenza del valore dell'Iva non versata, eseguito poi dai finanzieri riguardo ai beni direttamente riconducibili alla persona indagata