Fiamme gialle in azione
Fiamme gialle in azione

Livorno, 15 aprile 2019 - E' finita nel mirino della Guardia di finanza una cooperativa attiva nei servizi di logistica del porto di Livorno, accusata di aver utilizzato un milione di fatture false per attestare spese inesistenti. Il danno all'erario quantificato dai militari è di 450 mila euro, importo che è stato poi posto sotto sequestro sui conti della cooperativa, amministrata da un cinquantenne di Livorno, denunciato assieme ad altri cinque imprenditori responsabili di altrettante ditte individuali. Tramite queste cinque aziende venivano emesse le fatture false per ridurre i redditi della cooperativa e pagare meno imposte dirette e meno Iva.

I cinque imprenditori sono stati denunciati dalle Fiamme gialle per emissione di fatture per operazioni inesistenti, mentre l'amministratore della cooperativa deve rispondere di dichiarazione fraudolenta.