Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
12 mar 2022

Francesco Bruni riceve la ’Canaviglia’

Il riconoscimento riproduce l’antico edificio posto sul bastione della Fortezza Vecchia

12 mar 2022
Francesco Bruni attualmente lavora e vive a Roma, dove è nato nel 1961, ma è nella nostra città che è cresciuto e si è formato culturalmente
Francesco Bruni attualmente lavora e vive a Roma, dove è nato nel 1961, ma è nella nostra città che è cresciuto e si è formato culturalmente
Francesco Bruni attualmente lavora e vive a Roma, dove è nato nel 1961, ma è nella nostra città che è cresciuto e si è formato culturalmente
Francesco Bruni attualmente lavora e vive a Roma, dove è nato nel 1961, ma è nella nostra città che è cresciuto e si è formato culturalmente
Francesco Bruni attualmente lavora e vive a Roma, dove è nato nel 1961, ma è nella nostra città che è cresciuto e si è formato culturalmente
Francesco Bruni attualmente lavora e vive a Roma, dove è nato nel 1961, ma è nella nostra città che è cresciuto e si è formato culturalmente

Il sindaco Luca Salvetti e la Giunta hanno deciso di conferire la Canaviglia, una delle più importanti onorificenze della Città di Livorno, a Francesco Bruni, apprezzatissimo sceneggiatore italiano e regista di quattro film: Scialla! (2011), Noi 4 (2014) Tutto quello che vuoi (2017), Cosa sarà (2020), quest’ultimo girato in parte a Livorno . La cerimonia, con consegna solenne, si svolgerà il 19 marzo alle 11.30 nella Sala del Consiglio Comunale. La Canaviglia è l’onorificenza della Città di Livorno che viene conferita quale riconoscimento dell’attività di coloro - persone, enti, associazioni - che, con opere concrete nel campo civico, del sociale, della cultura, delle scienze, del lavoro, della scuola, dello sport, abbiano contribuito a dare impulso e vitalità alla città, attraverso la loro personale virtù e dedizione. La proposta di assegnazione dell’onorificenza è stata presentata al Sindaco dal “Centro Studi Commedia all’Italiana”, e il profilo dell’artista da un punto di vista meramente tecnico è risultato ampiamente rispondente alla ratio del riconoscimento vale a dire “personalità che abbia contribuito a dare lustro alla città”. Da qui la decisione della Giunta, per la quale l’attribuzione con ordinanza della Canaviglia a Francesco Bruni vuole essere il riconoscimento della sua importante carriera artistica e la sua capacità di raccontare le fragilità dell’esistenza umana.

Francesco Bruni lavora e vive a Roma, dove è nato nel 1961, ma è nella nostra città che è cresciuto (sua madre è livornese) e si è formato culturalmente. Ha frequentato il Liceo classico Niccolini Guerrazzi, e si è poi laureato in Lettere all’Università di Pisa. Interminabile la sua carriera di sceneggiatore delle più importanti serie tv (Montalbano) e produzioni cinematografiche. Importanti sono le collaborazioni con Paolo Virzì con il quale, come sceneggiatore, ha partecipato alla creazione dei suoi più importanti film, molti dei quali girati a Livorno (La bella vita, Ferie d’agosto, Ovosodo, Baci e abbracci My Name Is Tanino, Tutta la vita davanti, La prima cosa bella,Tutti i santi giorni, Caterina va in città, Il capitale umano. E’ come detto, autore pluripremiato con 5 David di Donatello e 5 Nastri d’argento tra regia e sceneggiatura. Inoltre premio Controcampo italiano al Festival di Venezia nel 2011.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?