Funerale di Zazzeri
Funerale di Zazzeri

Livorno, 20 marzo 2019 - Grazie per tutto il vostro affetto. Grazie per essere qui con noi. Tanti sono arrivati da lontano. Vi vogliamo bene. Vi chiediamo di stringervi a noi. Dobbiamo pensare a babbo con un sorriso, una barzelletta, con un brindisi. Perché babbo avrebbe voluto questo. E noi siamo tanto orgogliosi del nostro babbo». Babbo Luciano Zazzeri ieri pomeriggio è partito per il suo ultimo viaggio circondato dall’abbraccio di un oceano di persone nel Duomo di Cecina.

E i figli Andrea e Daniele, straziati dal dolore, a fine cerimonia si sono avvicinati al microfono commossi per tanto affetto, per loro e per babbo Luciano l’applauso scrosciante delle centinaia e centinaia di persone stipate anche in piedi in ogni angolo dentro la chiesa, altrettante quelle rimaste nella piazza. L’addio per il grandissimo amato chef stellato che ha deciso di andarsene volontariamente nel tardo pomeriggio di domenica 17 marzo, senza un apparente perché, da parte di tanta gente che gli ha voluto bene. E di tanti colleghi chef, anche stellati, arrivata da tutta Italia per salutare Luciano l’ultima volta: da Enrico Derflingher a Romano Franceschini, da Marco Stabile, che ha curato con Luciano Zazzeri il libro ‘Taste Archaeology’, a Lorenzo Viani, Valeria Piccini, Stefano Pinciaroli e gli amici chef del territorio da Omar Barsacchi a Marco Parillo, Deborah Corsi, Mirko Rossi, solo per fare qualche nome. E il personale che lavorava con Luciano Zazzeri nel suo ristorante ‘La Pineta’ a Marina di Bibbona, i ragazzi, gli amici anche d’infanzia, ex compagni di classe. Tutti attoniti, tutti increduli, tutti frastornati per questa morte del tutto inaspettata e di cui nessuno riesce a capacitarsi.

Il lutto del Comune di Bibbona, presente col sindaco Massimo Fedeli e il gonfalone. «Occorre avere rispetto di ogni morte», ha detto don Marco, che ha officiato la cerimonia funebre. E poi don Marco «Lasciamolo andare. Luciano sta già cucinando per il Signore e sta allietando tutti i Santi». Quindi don Marco rivolgendosi ai figli Andrea e Daniele, agli anziani genitori di Luciano, a tutti i familiari «portate nel cuore il grande abbraccio di tutte queste persone. Se tante gente è qua vuol dire che Luciano si è fatto onore e non soltanto in cucina. Luciano ha fatto del bene». Luciano Zazzeri aveva compiuto 63 anni il 17 gennaio. Domenica 17 marzo non si è fermato a lavorare al ristorante, ma è andato a pranzo dai genitori. E’ stato il padre a trovarlo senza vita nel garage intorno alle 18.30. Luciano Zazzeri riposerà nel piccolo cimitero di Bibbona.