Polizia
Polizia

Livorno, 10 marzo 2018 - Aveva appena truffato un cittadino senegalese sul lungomare di Livorno, fingendo di vendergli un telefonino e rifilandogli invece un 'pacco' con due saponette, ma è stato arrestato in flagranza dagli agenti della squadra mobile che lo hanno denunciato anche per resistenza a pubblico ufficiale.

Si tratta di un 46enne di origine napoletana che ieri, dopo aver tentato una prima truffa ad un altro cittadino di colore, che non aveva abboccato, è stato individuato dalla polizia e colto sul fatto mentre era intento a «vendere» un telefono Iphone al senegalese per poi, dopo aver pattuito la cifra di acquisto e aver intascato la banconota, inserirlo in un borsello nero e quindi fare un veloce cambio con una custodia identica dove all'interno aveva inserito due saponette.

L'uomo è subito fuggito in auto, ma è stato bloccato poco lontano dagli agenti grazie all'arrivo di una seconda pattuglia che ha tagliato la strada alla sua vettura. Una volta fermato il 46enne avrebbe ammesso la truffa raccontando di avere effettuato colpi simili in varie parti d'Italia.