Quotidiano Nazionale logo
8 dic 2021

Green pass sugli autobus, record negativo in città A Cecina e Piombino invece regole rispettate

Livorno è la seconda città toscana dopo Firenze per numero di passeggeri sugli autobus di Autolinee Toscane senza green pass, o che non lo hanno voluto mostrare ai controllori. Fra tutti i 7.940 utenti toscani ai quali è stato chiesto dal 6 dicembre il Green Pass sugli autobus di Autolinee Toscane, 316 si sono rifiutati di mostrarlo, 374 hanno dichiarato di non averlo. In totale sono state 690 le persone che non hanno voluto, o potuto dimostrare di avere i requisiti previsti dal nuovo decreto anti Covid-19 per salire sui mezzi pubblici: una media del 9% dei passeggeri controllati da Autolinee Toscane in tutta la regione. Livorno non ha fatto eccezione, anzi ha fatto registrare più ‘renitenti al green pass’ di tutta la provincia. Infatti tra i 296 utenti di autobus controllati a Livorno, 80 hanno rifiutato di mostrare il green pass, 23 hanno di riferito di non averlo. A Piombino invece il record di controlli con esito positivo: perché le 178 persone monitorate sui mezzi pubblici hanno dimostrato tutte di possedere il lasciapassare verde. A Cecina tra i 98 viaggiatori controllati solo 2 hanno riferito di essere sprovvisti di green pass. Insomma Livorno si è piazzata al secondo posto in Toscana dopo Firenze, dove su 2361 viaggiatori controllati 125 hanno rifiutato di mostrare il green pass e 209 ne erano sprovvisti.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?