Stamani la prima campanella, ma ieri i ragazzi delle quinte elementari della scuola Guerrazzi hanno salutato gli insegnanti e le aule che li hanno ospitati per cinquer anni importantissimi con una piccola cerimonia insieme ai docenti e al sindaco samuele Lippi. "Radici per crescere e ali per volare". Con queste parole gli alunni della 5a e della...

Stamani la prima campanella, ma ieri i ragazzi delle quinte elementari della scuola Guerrazzi hanno salutato gli insegnanti e le aule che li hanno ospitati per cinquer anni importantissimi con una piccola cerimonia insieme ai docenti e al sindaco samuele Lippi. "Radici per crescere e ali per volare". Con queste parole gli alunni della 5a e della 5b delle elementari Guerrazzi hanno salutato la propria scuola. "Un saluto impresso in un murale che rappresenta la missione della scuola – commenta Lippi – far amare ai ragazzi le proprie radici trasformandole in ali per volare e scoprire i propri talenti. Il murale rappresenta anche un bel messaggio di comunità perché è stato realizzato, nell’ambito delle attività del progetto “Senza Zaino”, in collaborazione stretta fra alunni, docenti e famiglie e con la partecipazione importante di Luisa Parlapiano, che ha saputo guidare i bambini alla scoperta del proprio lato artistico".

La cerimonia di inaugurazione si è svolta alla presenza della dirigente del primo circolo Anna Morvillo e della nuova dirigente delle scuole medie Galilei, Caterina Startari, nell’ottica di rafforzare le relazioni fra i vari gradi di istruzione per fare della scuola un luogo sempre più in grado di accompagnare i ragazzi dai 3 ai 14 anni in un percorso di crescita costruttivo e partecipato.

"Il mio grazie e quello dei cecinesi a questi bambini – conclude il sindaco – per averci consegnato una scuola più bella ed accogliente, auspicando loro di continuare a colorare con il sorriso la nostra comunità. Quale occasione migliore per augurare a tutti i bambini e i ragazzi della nostra città che da domani inizieranno il nuovo anno scolastico? Buon inizio a voi e ricordate sempre di mantenere “Radici per crescere e ali per volare”".