Campiglia Marittima, 3 luglio 2020 - Paura a Venturina, frazione di Campiglia Marittima, dove è andato a fuoco un capannone. Una altissima colonna di fumo nero visibile anche da lontano si è levata sulla città. E' accaduto in via Indipendenza.

A fuoco sarebbe andato anche materiale plastico. Molte persone si sono riversate in strada per vedere cosa stesse accadendo. Maxi intervento dei vigili del fuoco e lunga lotta contro le fiamme. Un intervento decisivo per evitare che il rogo si estendesse agli edifici vicini.

La zona è stata transennata. Forze dell'ordine e 118 hanno partecipato alle operazioni di soccorso. Il capannone è particolarmente vicino alle case. 

Il capannone è di proprietà di una ditta cinese. E' sia magazzino che negozio aperto al pubblico. L'incendio è scoppiato intorno alle 14. Da capire che cosa lo abbia originato. Si pensa a cause accidentali. 

Ci sono tre persone che sono ricorse alle cure del 118: sono un dipendente del magazzino, leggermente ustionato nel tentativo di spegnere le fiamme e due vigili del fuoco, precauzionalmente in ospedale per aver respirato i fumi tossici delle plastiche. Le loro condizioni sono comunque buone. I vigili del fuoco sono intervenuti con 4 squadre (tra cui Piombino, Cecina, Livorno e Follonica), con 9 mezzi per un totale di 24 uomini. 

Cinque le famiglie che sono state evacuate: si tratta di persone che abitano tutte nei pressi del capannone. Le famiglie sono state tenute temporaneamente fuori casa per evitare ogni rischio e poi sono rientrate. Il capannone è andato completamente distrutto: durante il rogo infatti è collassato il tetto. Almeno un'ora e mezzo di lotta con le fiamme da parte dei vigili del fuoco per spegnere il rogo.