Quotidiano Nazionale logo
5 gen 2022

Istituti scolastici accorpati Giallo sui codici d’iscrizione

Il movimento ’Stop comprensivi’ segnala le difficoltà per tante famiglie "Non ci sono informazioni sul comprensivo a cui si farà riferimento"

Una delle partecipanti al presidio di alcuni giorni fa per dire no agli accorpamenti
Una delle partecipanti al presidio di alcuni giorni fa per dire no agli accorpamenti
Una delle partecipanti al presidio di alcuni giorni fa per dire no agli accorpamenti

Il movimento ‘Stop comprensivi’ di Livorno segnala il giallo dei codici meccanografici non aggiornati per le iscrizioni alle scuole dell’infanzia, primarie e medie che si fonderanno negli Istituti comprensivi dal prossimo anno scolastico. Spiegano Enrico Pompeo ed Elena Bottoni di ‘Stop comprensivi’: "Il codice meccanografico identifica in modo univoco le scuole e gli istituti dislocati sul territorio. Nelle riunioni del ‘Settembre pedagogico’ era stato specificato che al momento delle iscrizioni ogni plesso avrebbe avuto un proprio codice meccanografico provvisorio e l’iscrizione sarebbe stata fatta sul plesso, non sulla scuola. Questa mattina (ieri, ndr) si sono aperte le iscrizioni per le scuole di infanzia, primarie e secondarie di primo grado interessate dal piano di formazione degli Istituti comprensivi che il Comune, in accordo con l’Ufficio scolastico provinciale, sta portato avanti per l’anno scolato 2022-23. Nei moduli di iscrizione non c’è traccia dei comprensivi e abbiamo scoperto che i codici meccanografici provvisori non ci sono e che le iscrizioni stanno funzionando come negli anni precedenti, senza nessuna informazione sul comprensivo a cui si farà riferimento. Perciò a quali scuole stiamo iscrivendo i nostri figli?". Quello dell’attivazione dei codici meccanografici provvisori era il primo passaggio che doveva essere portato avanti dall’Ufficio scolastico provinciale per guidare le famiglie nel processo di nascita degli Istituti comprensi. "A questo punto ci chiediamo se sia giuridicamente valida un’apertura delle iscrizioni che non informa correttamente le famiglie sulla reale destinazione dei propri figli" si chiedono Pompeo e Bottoni. Aggiungono: "Se questo è il biglietto da visita con cui si presentano i comprensivi, cosa dobbiamo aspettarci nel futuro? Saranno rispettati gli altri passaggi previsti? Sappiamo già di genitori che hanno chiesto spiegazioni alle segreterie che, come noto, stanno affrontando le conseguenze della recrudescenza della pandemia e sono impegnate a gestire i tracciamenti. A gennaio per il personale delle segreterie ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?