Continuano le indagini dei carabinieri
Continuano le indagini dei carabinieri

I medici non hanno ancora sciolto la prognosi: Lucia Saso, 61 anni si trova ricoverata in gravi condizioni all’ospedale di Cecina dopo essere stata aggredita dal marito che l’ha colpita più volte all’addome con un coltello. La situazione è stabile dopo l’intervento chirurgico a cui è stata sottoposta all’ospedale di Cecina e oggi pomeriggio i sanitari potrebbero pronunciarsi. Intanto proseguono le indagini dei carabinieri della Compagnia di Cecina che hanno già arrestato il marito, Francesco Sparato di 65 anni per tentato omicidio. Secondo le testimonianze, l’uomo ha aggredito la moglie perché non sopportava l’idea della separazione. Non è riuscito nel suo intento omicida perché è intervenuta una vicina di casa che ha difeso disperatamente la donna, che tuttavia è stata accoltellata all’addome. L’uomo ha accoltellato la moglie davanti all’ abitazione in via Ginori. La coppia si era divisa da un mese. La donna già nei giorni scorsi aveva presentato una denuncia a carico del marito perché l’aveva minacciata. Per la donna era scattata così la procedura del ‘codice rosso’ a tutela delle vittima di maltrattamenti e violenze. Nonostante questo l’uomo ha messo in atto i suoi propositi criminali. Prima del trasferimento in carcere a Livorno (per ordine del pm di turno Niccolò Volpe) è stato sottoposto ad accertamenti sanitari. I coniugi, entrambi siciliani ma da tempo residenti a Marina di Cecina si sono separati da un mese: la donna viveva già nella sua casa.