Quotidiano Nazionale logo
6 mag 2022

La struttura a forma di ’E’ come Ernesto Solvay E’ stata inaugurata nel 1957, ora ha due piani

Ecco come è cambiato questo complesso che ospita da tanti anni moltissimi studenti

La nostra scuola è a forma di E, l’iniziale del nome del fondatore, “Ernesto Solvay”. È stata inaugurata nell’ottobre del 1957. All’inizio era un piccolo edificio, ma successivamente è stata ampliata. Adesso si sviluppa su due piani, ha numerose finestre e porte su tutti i lati dell’edificio, infatti c’è sempre molta luce. Ha molte aule, lunghi corridoi colorati e bagni con piastrelle arancioni. Dai corridoi si accede a due enormi cortili interni dove si può giocare. All’ingresso principale c’è un acquario con i pesci e alle pareti i grandi alberi delle stagioni realizzati in ceramica dai bambini. Nel nostro Istituto ci sono la scuola dell’infanzia “Gian Burrasca”, la scuola primaria “Ernesto Solvay”e la secondaria di primo grado “Dante Alighieri”. Nella nostra scuola ci lavorano molte persone, infatti, c’è sempre un gran movimento. A volte, al mattino, l’edificio sembra grigio e triste. Al pomeriggio il colorato muro della scuola sembra sorridere. L’aula in cui siamo quest’anno ci piace molto, è spaziosa e ha una porta che si apre sul cortile. In questa scuola abbiamo conosciuto tante persone, incontrato compagni simpatici che rallegrano le giornate e imparato nuove cose!

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?