‘Elba’, la tartaruga marina divenuta la mascotte della collaborazione tra ‘Acqua dell’Elba’ e il progetto ‘TartaLove’ di Legambiente, è stata liberata sabato nel mare di Manfredonia dove si trova il centro di recupero per rettili marini dove è stata curata. ‘Elba’ una caretta caretta accidentalmente catturata durante una battuta di pesca a strascico. La sua postura non era corretta, segno inequivocabile che aveva ingerito alcuni frammenti di plastica. Per fortuna, già dal secondo giorno di permanenza nel centro di recupero dove era stata portata, le sue condizioni sono migliorate e dopo l’espulsione di numerosi gusci di molluschi e, soprattutto, della plastica ingerita, l’animale si è completamente ripreso. Il rilascio di ‘Elba’ nel suo habitat naturale è stato filmato e divulgato in rete sul canale ‘You Tube’ dove ha ottenuto migliaia di visualizzazioni.