Quotidiano Nazionale logo
11 feb 2022

Liceo Enriques occupato, studenti sgomberati dalla polizia

L'assemblea aveva deciso l'occupazione della scuola 

monica dolciotti
Cronaca
la polizia sgombera gli  studenti del liceo Enriques
la polizia sgombera gli studenti del liceo Enriques

Livorno 11 febbraio 2022 - In tarda serata venerdi gli studenti del liceo Enriques di Livorno hanno votato in assemblea l'occupazione della loro scuola, impedita però dall'intervento della polizia. Perciò è probabile che gli alunni proseguano con l'autogestione.

Alla base della loro decisione l'insoddisfazione per l'esito del confronto avuto poche ore prima tra i rapprsentanti degli studenti delle scuole superiori di Livorno e provincia nell'aula magna del Cecioni e il vice presidente della Provincia Pietro Caruso, il prefetto Paolo D'Attilio, il questore Roberto Massucci  e il dirigente scolastico provincisale Andrea Simonetti.

Gli alunnni hanno esposto le loro richieste sulla maturità, la loro richiesta di riforma della scuola superiore e la richiesta di più fondi per l'edilizia scolastica. Il prefetto e il vice presidente della Provincia hanno preso l'impegno: il primo di scrivere al ministero dell'istruzione, il secondo di fare il possibile.

Agli studenti non è bastato. Di qui la corsa all'Enriques. Ma mentre al liceo di via della Bassata gli studenti si stavano preparando per passare la notte  a scuola in previsione dell'occupazione, è scattato il blitz della polizia con l'ordine di sgomberare gli alunni. I ragazzi hanno dovuto lasciare l'edificio. Tutto è avvenuto pacificamente. Così è stato fatto prima delle 22 di venerdì. Dunque l'occupazione decisa dai ragazzi è morta sul nascere. 

Anche per il liceo Cecioni si era diffusa la voce della possibile occupazione, ma sono stati i ragazzi stessi a smentirla confermando invece che proseguiranno con l'autogestione.

 

la polizia sgombera gli studenti del liceo Enriques
la polizia sgombera gli studenti del liceo Enriques
la polizia sgombera gli studenti del liceo Enriques

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?