Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
5 giu 2022

"Livorno sa accogliere e condividere"

Il sindaco Salvetti al convegno di Sant’Egidio sul ’Mediterraneo, un mare agitato dalla storia’

5 giu 2022

Ci vuole una sorta di piano di ripresa e resilienza delle Città del Mediterraneo che non si tirano fuori dalla storia, anzi forse più di altre sono costrette ad uscire, a guardare oltre sé, a comprendere le migrazioni che portano la Storia nei porti e da lì nei Paesi. A "Medì. Le Città hanno un’anima. Mediterraneo, un mare agitato dalla storia", il convegno internazionale della Comunità di Sant’Egidio, promosso con il patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Livorno, in collaborazione con la Diocesi, l’Istituto Storico della Resistenza e della Società contemporanea e Cesvot, sono state chiamate a raccolta a Livorno le città mediterranee nel tempo della pandemia e della guerra, che hanno rivelato anche una dimensione transnazionale che, tra la casa digitalizzata e il mondo intero, è presente già tra e con i bambini nelle nostre scuole. Eppure "non è arrivato ancora in porto lo ius scholae - spiega Andrea Riccardi, storico e fondatore di Sant’Egidio, ex ministro dell’Integrazione e cooperazione internazionale - Non possiamo accettare un apartheid dei bambini. Dare loro la cittadinanza è un atto di giustizia". Per il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani il Mediterraneo dei popoli e delle città dona linfa a un’Europa che può essere capace di interloquire su scala globale. Quello "delle città che vogliono vivere è un contesto che Sant’Egidio riesce a interpretare al meglio, a partire dai poveri, per fare crescere la civiltà tutti uniti senza lasciare indietro nessuno". Il sindaco Luca Salvetti ha parlato di Livorno come una città di "lacrime e sorrisi", di passioni, "una città capace di trovare nel tratto del diverso qualcosa da condividere". Esempio recente l’accoglienza ai profughi ucraini. Da Mons. Paolo Razzauti il saluto della diocesi: "Costruire è il nostro coraggio". Nella giornata cittadina per la Pace, percorso a tappe nei luoghi della memoria della guerra mondiale a Livorno, con le testimonianze sui conflitti di ieri e di oggi e un omaggio alle vittime.

Michele Brancale

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?