I nuovi giocatori con il ds Cozzella
I nuovi giocatori con il ds Cozzella

Livorno, 13 febbraio 2020 - Un difensore, un esterno e un centravanti. Tre rinforzi per tentare di centrare quella salvezza che al momento appare senza dubbio un’impresa complicata. Matias Silvestre, 35 anni, già al Catania e poi in serie A con Milan, Inter e Sampdoria, è la pedina di riferimento per la difesa messa a disposizione dal presidente Aldo Spinelli all’allenatore Roberto Breda. Insieme a lui Robin Simovic, 28 anni, centravanti, e Viktor Agardius, 30 anni, esterno sinistro.

Silvestre ha già esordito con la maglia del Livorno sabato scorso nel match di Udine contro il Pordenone: “Siamo andati vicini a vincere la partita - ha detto il difensore -, non abbiamo mollato e alla fine la prestazione è stata positiva. Ci è mancato poco. Contro il Cosenza sarà una gara importante”. Silvestre ha spiegato di essere pronto a dare tutti i consigli necessari ai compagni di squadra più giovani. “Spero che possano seguirmi, sia nei movimenti in campo che negli atteggiamenti fuori”. Nella scorsa stagione ha giocato nelle fila dell’Empoli, poi lo stop fino a gennaio. “Volevo rimanere in Italia - ha aggiunto - ma l’occasione giusta non era arrivata. La telefonata del presidente Spinelli, quando ero in Argentina, mi ha convinto”.

Silvestre dal 2002 al 2008 ha vestito la maglia del Boca Juniors, poi è passato al Catania dove è rimasto fino al 2011. A seguire Palermo, Inter, Milan, Sampdoria ed Empoli. Diversi i curriculum degli altri due acquisti del Livorno, svedesi entrambi ma con carriere diverse alle spalle. Agardius è stato per otto stagioni in serie A svedese tra Mjallby e Kalnar, mentre Simovic dopo tre anni in A con l’Helsingborg ha vissuto quattro stagioni in Giappone, 43 reti tra serie A e serie B. “Un calcio diverso tatticamente - ha detto - Ora sono pronto per vivere questa sfida, cercheremo punti importanti per cambiare la classifica”.