Torna all’isola d’Elba il ‘Magnetic Opera Festival’ organizzato dall’Associazione Maggyart che quest’anno si presenta in una veste rinnovata, ripensata per rispettare le norme Covid-19, ma non meno coinvolgente e suggestiva. Per questa ‘speciale edition’ cambieranno le sedi dei concerti che si svolgeranno a Portoferraio all’arena della Linguella a Porto Azzurro in piazza Matteotti. E ci sarà anche l’altra...

Torna all’isola d’Elba il ‘Magnetic Opera Festival’ organizzato dall’Associazione Maggyart che quest’anno si presenta in una veste rinnovata, ripensata per rispettare le norme Covid-19, ma non meno coinvolgente e suggestiva. Per questa ‘speciale edition’ cambieranno le sedi dei concerti che si svolgeranno a Portoferraio all’arena della Linguella a Porto Azzurro in piazza Matteotti. E ci sarà anche l’altra importante novità dell’ingresso libero a tutti gli eventi. Il festival si aprirà il 4 luglio alle 22 nella piazza di Porto Azzurro con il concerto di ‘Italian Harmonists’, gruppo composto da 4 tenori (Andrea Semeraro, Giorgio Tiboni, Luca Di Gioia, Michele Mauro), un basso (Sandro Chiri) e un pianista (Jader Costa) che esegue in maniera ironica brani swing e jazz, ma anche repertorio lirico-sinfonico. Il 6 luglio alla Linguella sarà la volta di Matteo Brancaleoni che proporrà, insieme all’’Italian Swing Band’, un concerto jazz e swing in cui non mancheranno omaggi a Frank Sinatra, Dean Martin e Nicola Arigliano. L’11 luglio a Porto Azzurro saliranno sul palcoscenico ‘Le Div4s’, ensemble nata dall’incontro di 4 giovani soprani, con la partecipazione del maestro Davide Dellisanti al pianoforte, che reinterpreta celebri pagine d’opera affiancandole alla rielaborazione di brani di grande popolarità, in un connubio tra musica classica e pop. Il 15 luglio l’arena della Linguella sarà invasa dall’allegria del duo’ Baldo & Maria Luigia Borsi’ che trascinerà il pubblico in un incontro tra musica e divertimento con arie d’opera e brani per violino e pianoforte. Il 20 e 21 luglio, prima a Portoferraio e poi a Porto Azzurro, ci sarà infine un ‘Gran galà della lirica’ diretto dal Maestro Stefano Giaroli con la partecipazione del tenore elbano Marco Ciaponi e degli altri cantanti Renata Campanella (soprano), Claudia Marchi (mezzosoprano), Diego Cavazzin (tenore), Marzio Giossi (baritono), Massimiliano Catellani( basso) e dell’orchestra sinfonica ‘Cantieri d’arte’ che riproporranno le più celebri arie tratte delle opere presentate nei primi 5 anni del festival.

R.M.