Livorno, 19 marzo 2018 - NON SI FERMA la scia di atti violenti a danno delle donne. L’ultimo caso risale a ieri notte, poco prima dell’alba: una donna di 48 ha chiesto aiuto disperata ai carabinieri perché il suo ex, un uomo di 43 anni, era fuori dalla sua abitazione e stava cercando di entrare con la forza. Una reazione abnorme, quella del quarantenne, che non voleva accettare la fine della relazione. Alla fine è riuscito ad entrare e, prima che arrivassero i carabinieri, ha aggredito la ex colpendola con furia inaudita fino a causarle fratture e altri traumi. Si è poi dileguato. Ma l’insospettabile quarantenne, senza precedenti penali, è stato arrestato dopo poco dai carabinieri della stazione di Montenero, con l’accusa di avere compiuto atti persecutori e avere provocato lesioni personali alla ex fidanzata. L’uomo dovrà rispondere anche dei reati di violazione di domicilio e danneggiamento.

IL SERVIZIO NEL GIORNALE IN EDICOLA