Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Telegrafo Livorno logo
31 mag 2022

Livorno, il conte Manfredi Della Gherardesca morto nel sonno. Aveva 60 anni

Imprenditore e mercante d'arte, si divideva tra Londra e la sua Toscana. Sandra Scarpellini, sindaco di Castagneto Carducci: "Una notizia tristissima"

31 mag 2022
featured image
Manfredi Della Gherardesca (foto tratta da Facebook)
featured image
Manfredi Della Gherardesca (foto tratta da Facebook)

Livorno, 31 maggio 2022 - È morto a 60 anni, a Castagneto Carducci, il conte Manfredi Della Gherardescaterzogenito di Guelfo della Gherardesca e fratello di Gaddo e Sibilla.

Il conte, fratello minore di Sibilla e Gaddo della Gherardesca, è morto improvvisamente nel sonno, la notte scorsa, ma il corpo è stato rinvenuto nel letto del castello di famiglia solo questa mattina. Il conte Della Gherardesca, che viveva a Londra, era arrivato da pochi giorni nella località toscana per fare visita a suo fratello Gaddo, che vive proprio a Castagneto Carducci. Imprenditore e mercante d'arte apprezzato a livello internazionale ed impegnato nella compravendita di opere di valore, Manfredi era sposato con la principessa di origine bavarese Dora Lowenstein, figlia dell’ex manager dei Rolling Stones. Lascia due figli, Aleotto e Margherita.

"Ho appreso la triste notizia per caso - ha commentato il sindaco di Castagneto Sandra Scarpellini - poi ho chiamato e me lo hanno confermato dicendomi che è stato trovato morto nel sonno. Sono molto dispiaciuta anche perché Manfredi era molto giovane. Una famiglia che è nella storia di Castagneto, legata profondamente a Castagneto, con tre fratelli molto uniti. È davvero una notizia tristissima per la nostra intera comunità". 

La famiglia dei della Gherardesca ebbe origine longobarda ed è una delle più antiche nobiliari della Toscana; ebbe fra gli antenati il conte Ugolino la cui leggenda Dante Alighieri immortalò nell'Inferno attribuendogli una fine crudele per cui, rinchiuso coi figli in una torre per tradimento della patria, per non morire di fame si sarebbe cibato di loro. 

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?