Le ricerche dell'uomo
Le ricerche dell'uomo

Livorno, 5 settembre 2019 - E' un lavoratore di una nave da crociera l'uomo caduto da un ponte della grande imbarcazione e morto per le conseguenze della caduta stessa. E' accaduto al porto di Livorno. Il corpo della vittima, un filippino, non è stato individuato subito, ma solo dopo qualche ora. Era scomparso in mare e, dopo l'allarme, sono intervenuti i vigili del fuoco sommozzatori del comando di Livorno.

Il lavoratore sembra che stesse pulendo alcune strutture esterne della Vision of the Seas, una delle navi che periodicamente attraccano allo scalo portuale livornese cariche di turisti. Ancora da appurare la dinamica e come sia caduto. Un volo terribile, di diversi metri. E' accaduto al molo 47, una zona non accessibile se non ai viaggiatori e agli addetti ai lavori.

Il personale di bordo è stato interrogato dalla Capitaneria di Porto. Un collega della vittima ha visto la parte finale della caduta dell'uomo in mare: ha confermato che il corpo è scomparso subito in mare. Oltre ai sommozzatori dei vigili del fuoco ha partecipato alle ricerche anche la Capitaneria.

Le ricerche si sono concentrate tra la poppa della Vision of The Seas e la prua di un'altra nave, Star Juventas, nave mercantile ormeggiata dietro alla nave da crociera. A fine mattinata il corpo è stato individuato dai sommozzatori dei vigili del fuoco. Era a circa tredici metri di profondità.