Quotidiano Nazionale logo
20 feb 2022

Livorno e il problema movida: Venezia e via Cambini, stesso caos

Le proteste dei residenti che ora chiedono a gran voce la chiusura dei locali alla mezzanotte

Lo scatto alle una e mezzo di notte nella centralissima via Cambini
Lo scatto alle una e mezzo di notte nella centralissima via Cambini

Livorno, 21 febbraio 2022 - Movida sfrenata in via Cambini e in Venezia per la disperazione dei residenti, che invocano di nuovo la chiusura dei locali a mezzanotte. Ancora notti insonni per la movida in via Cambini e per l’eccessivo consumo di alcolici tra i più giovani, danni agli scooter e rifiuti abbandonati in Venezia.

Questa è la fotografia dell’ennesimo fine settimana ‘da sballo’ nelle zone dell’happy our che si protrae ben oltre le una di notte. In via Cambini i residenti hanno documentato con foto e filmati che i locali Botanic (chiuso per tre giorni con provvedimento del questore il penultimo week end in conseguenza dei problemi d’ordine pubblico dell’ultimo fine settimana di gennaio e per violazioni amministrative in quello successivo) e lo Sketch hanno continuato "a vendere bevute ai clienti ben oltre la mezzanotte - il racconto degli abitanti - orario suggerito dal questore (con le misure organizzative scritte di suo pugno dopo il confronto con gli esercenti) per mitigare l’impatto della movida in questa strada".

Infatti è possibile riscontrare che in via Cambini da foto e filmati, che gli avventori dei suddetti locali alle una e venti di notte erano ancora numerosi (tra cento e duecento persone) "e rumorosi - la denuncia dei residenti - al punto che ci hanno impedito di dormire".

Alcuni giovani hanno divelto la recinzione di un palazzo e sono entrati, altri sono penetranti nei garage del palazzo con galleria di via Roma. Altri residenti si sono lamentati del fatto che "questo fine settimana dopo la mezzanotte non si sono viste le pattuglie delle forze dell’ordine".

Ma soprattutto "l’apertura dei locali ben oltre le una di notte continua ad essere un serio problema, risolvibile solo imponendo di rimuovere gli arredi dei locali e abbassare le saracinesche a mezzanotte".

Dall’altro capo della città, nel quartiere della Venezia, sempre tra sabato e domenica notte movida senza regole con centinaia di giovani tra locali e strade, tra eccessi alcolici (due ambulanze sono intervenute in via della Venezia per soccorre una ragazza accasciatasi a terra).

Rifiuti abbandonati ovunque nonostante i cestini disseminati per il rione e vandali in azione che hanno danneggiato diversi scooter parcheggiati per le strade. Intanto, mentre la movida continua a mietere malcontento tra i residenti, non è stato ancora presentato dall’amministrazione comunale l’annunciato protocollo di intesa sulla movida, da concordare con residenti ed esercenti dei locali. Un documento tanto atteso per cercare di metere più ordine nei quartieri diventati ostaggio di giovani dai comportamenti incivili.

Monica Dolciotti
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?