Quotidiano Nazionale logo
27 apr 2022

Muore travolta da un camion

Livorno, una donna di 88 anni è stata investita in un tratto dove non c’è marciapiede

Tragedia ieri mattina alle 8.30 all’incrocio tra via del Giaggiolo e via dell’Uliveta a Borgo di Marignano. Una donna di 88 anni, Filippa Valentini, mentre camminava in via del Giaggiolo, dove non ci sono marciapiedi, è stata travolta da un camion ed è morta sul colpo. L’autista del pesante mezzo che stava transitando in via dell’Uliveta, non è riuscita ad evitarla prendendola un pieno. La donna, vedova con un figlio, non ha avuto scampo. Sul luogo del terribile incidente sono accorsi i soccorritori della Misericordia: per la vittima, il cui corpo era così straziato da renderla quasi irriconoscibile, non hanno potuto fare nulla. In via del Giaggiolo sono arrivate le pattuglie della polizia municipale per ricostruire la dinamica dell’incidente. La tarda così e l’incrocio con via dell’Uliveta sono rimasti temporaneamente chiusi per consentire il lavoro della municipale. Il camion non è stato messo sotto sequestro, ma sull’autista al quale è stato contestato l’omicidio stradale, sono stati effettuati l’alcol test e il test per verificare se fosse sotto effetto di sostanze stupefacenti. Il luogo dove la donna ha perso la vita è molto pericoloso per i pedoni e per i conducenti dei mezzi. La segnaletica è inadeguata e mancano i marciapiedi. In via dell’Uliveta così come in via del Giaggiolo, dove continuano a passare i camion perché a Marignano il quartiere tristemente noto perché le opere di urbanizzazione non sono ancora terminate dopo anni, continuano ad esserci cantieri infiniti. Proprio riferendosi a questo il consigliere comunale della Lega Alessandro Perini dichiara: "Della tragedia accaduta a Magrignano, è responsabile l’amministrazione comunale. In questi 3 anni da consigliere comunale, ho più volte presentato la proposta di mettere in sicurezza via dell’Uliveta con la realizzazione del marciapiede e dell’illuminazione pubblica. L’amministrazione ha sempre bocciato queste richieste, accusandomi di fare una proposta politicamente strumentale. Ora quanto è accaduto, dimostra che l’intervento che abbiamo chiesto è necessario alla sicurezza del quartiere e delle persone che ci vivono". Il vice presidente dell’associazione Insieme per Magrignano, Ilario Raveggi, denuncia: "Qui i pericoli sono ovunque. Sulle strade incompiute come via dell’Uliveta. E nei cantieri aperti da anni con tutti i rischi che questo comporta. Inoltre sempre per quanto riguarda la segnaletica orizzontale sulle carreggiate, da più parti o non esiste, o è deteriorata come in via dell’Uliveta dove c’è un segnale di precedenza a favore di viene da via dell’Uliveta".Di qui "appello all’amministrazione comunale ad intervenire per evitare altre tragedie".

Monica Dolciotti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?