Quotidiano Nazionale logo
25 gen 2022

Museo alla Linguella, restauro svelato

Portoferraio, l’obiettivo è quello di intercettare i finanziamenti del Pnrr per i lavori di ammodernamento

Il rilancio dei musei
Il rilancio dei musei
Il rilancio dei musei

Il Museo archeologico della Linguella, il più grande del settore tra quelli che si trovano all’Elba, si rifà il look. Va in questo senso un primo incontro - con annesso sopralluogo - effettuato nei giorni scorsi tra l’assessore comunale alla cultura Nadia Mazzei, il reparto tecnico del comune rappresentato dall’ architetto Elisabetta Coltelli, la direttrice del Sistema museale dell’Arcipelago Toscano Valentina Anselmi (accompagnata da alcuni componenti del comitato tecnico scientifico), la dottoressa Lorella Alderighi della Soprintendenza ai beni archeologici e paesaggistici di Pisa, il professor Franco Cambi dell’Università di Siena ed i vertici della Cosimo de Medici che gestisce la struttura. Incontro il cui obiettivo era proprio quello di gettare le basi per procedere alla progettazione del restauro dell’immobile della Linguella e di un nuovo allestimento per ospitare i preziosi reperti custoditi nel museo. Una necessità e un obiettivo condiviso da tutti i presenti, al fine di valorizzare i beni archeologici del territorio e risolvere alcuni problemi strutturali dell’edificio che necessita di interventi urgenti ormai da tempo. Il team di progettazione si è impegnato a lavorare in maniera coordinata e strategica per raggiungere obiettivi condivisi come la modernizzazione delle strutture che fanno parte del Sistema museale delle isole di recente istituzione, individuando nuove soluzioni espositive grazie anche all’utilizzo di tecnologie innovative e degli strumenti digitali che permetteranno una rinnovata fruizione dei contenuti, più moderna e accattivante. "Gli interventi strutturali, insieme a quelli espositivi – spiega la direttrice dello Smart Valentina Anselmi - si rendono oggi ancora più necessari anche a fronte dell’importante progetto relativo al recupero e al restauro dei resti dell’adiacente villa romana e dell’impianto termale della Linguella, finanziato dal Ministero della cultura, che ha permesso, nel corso dell’ultimo anno, di recuperare le strutture murarie e dei pavimenti a mosaico e in opus sectile, oggi esposti all’interno della struttura ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?