Livorno, 10 febbraio 2018 - Momenti di paura in un negozio nella serata di venerdì 9 febbraio a Livorno. Un negoziante di nazionalità cinese, dopo un diverbio per il resto, ha puntato la pistola contro una donna di 32 anni incinta. L'uomo è stato denunciato per minaccia aggravata. La donna è stata accompagnata per precauzione in ospedale ma lei il bambino stanno bene. La donna, che aveva comprato dei collant, asseriva di aver dato al negoziante venti euro, mentre l'uomo gli stava facendo il resto a dieci euro. Da qui il diverbio, fino a quando il negoziante ha estratto la pistola. La cliente, dopo un primo momento di smarrimento ha quindi chiamato i carabinieri, che hanno dopo una breve ispezione trovato la pistola, un giocattolo privo però del tappo rosso, cosa che la faceva sembrare una vera arma. Per l'uomo è scattata la denuncia per minacce aggravate.