Livorno, 5 dicembre 2020 - Nubifragio su Livorno nella mattina di sabato 5 dicembre. Intorno alle 9.30 una fortissima perturbazione ha attraversato la città. E in men che non si dica sono spuntati i primi problemi per gli allagamenti dell'Aurelia: viale Ippolito Nievo e viale Boccaccio si sono trasformati in piccoli laghi, con i conseguenti rallentamenti per la circolazione. 

Gli allagamenti a Livorno (Foto Novi)

Una situazione che in parte Livorno purtroppo rivive: è ancora vivo in città il ricordo dell'alluvione del 2017, che provocò otto morti e danni per milioni di euro. La causa delle piogge incessanti è stata un temporale autorigenerante che è rimasto attivo tra l'Elba e Livorno di prima mattina. 

image

La pioggia e il forte vento hanno causato problemi in varie parti della città. All'altezza di Barriera Roma, un albero è crollato.

false

Nell'arco di un'ora la stazione meteo che ha rilevato le maggiori precipitazioni è quella del porto, che ha registrato 31.6 millimetri di pioggia (il che significa che sono caduti 31 litri per metro quadrato di terreno). La stazione di Quercianella ha registrato 28.8 mm e Stagno 27.2 mm.

L'albero crollato

Alla stazione della Valle Benedetta, nell'arco di tre ore, 35.2 mm. Protezione Civile e vigili urbani sono entrati in azione per regolare la circolazione. 

image

Sorvegliato speciale il Rio Ardenza: il corso d'acqua tristemente famoso per l'alluvione del 2017 viene monitorato costantemente dalle forze di Protezione Civile. Il corso d'acqua ha avuto un rialzo considerevole nelle ultime ore. Ma preoccupa anche il Rio Maggiore: nell'alveo del corso d'acqua è caduto un grosso albero che in parte ostruisce il fluire dell'acqua. 

Il video della strada allagata a Montenero

Monitoraggio anche per il torrente Chioma, particolarmente ingrossato nelle ultime ore. Mentre in zona collinare, a Montenero, l'acqua defluendo dalle alture ha creato dei veri e propri torrenti in piena. Non si segnalano comunque feriti. Il nubifragio non ha risparmiato il lungomare e viale Italia: allagamenti hanno interessato Barriera Margherita. Ma allagamenti si registrano un po' ovunque. Da via Calzabigi al viale della Libertà fino alla zona di viale Carducci (via del Panificio è rimasta completamente allagata).

Disagi anche nella zona della Puzzolente, con strade allagate e diverse persone rimaste di fatto bloccate in casa. Il sindaco Luca Salvetti ha disposto l'apertura del Centro di coordinamento della Protezione Civile (Coc) per un monitoraggio completo della situazione. La Protezione civile comunale ha intanto avvisato telefonicamente la cittadinanza invitando a evitare gli spostamenti e a chi vive in prossimità di fiumi è richiesto di salire a piani alti.

Nel frattempo, anche dalla Asl Toscana nord ovest informano che a causa delle avverse condizioni meteo il servizio drive through attivo in via Gioberti è stato trasferito per oggi e domani al centro socio sanitario di Salviano (Livorno Est).

Rispettate dunque le previsioni meteo, che parlavano di forti piogge e che avevano portato la Regione a emanare un'allerta arancione.