Quotidiano Nazionale logo
8 feb 2022

[OCCQN]Classe 3C istituto Pertini di Portoferraio, isola d’Elba

Portoferraio, intervista all’assessore Baldi su piscina comunale, campi di calcetto, skatepark e tensostruttura

Gli studenti intervistano l’assessore Luca Baldi
Gli studenti intervistano l’assessore Luca Baldi
Gli studenti intervistano l’assessore Luca Baldi

Il trenta novembre, dalla classe, ci siamo collegati con Meet per intervistare l’assessore allo Sport del Comune di Portoferraio, Luca Baldi, sullo stato degli impianti cittadini e per avanzare una richiesta: vorremmo strutture sportive gratuite per i minorenni. Avete intenzione di rendere gratuita la piscina per i ragazzi fino ai 18 anni? "Il Comune eroga dei contributi alle associazioni sportive ma per quanto riguarda la gestione della piscina, la società sportiva di riferimento (in questo caso Teseo Tesei), determina la cifra mensile per poter svolgere l’attività. Il Comune va a restituire alle associazioni sportive parte dei costi per le attività svolte". Sono previste ristrutturazioni per la piscina comunale? "Sì, stiamo verificando la possibilità di poter realizzare un project financing, stiamo dialogando con una società che ci ha presentato un progetto". Assessore, sarà mai possibile avere un campo da calcio pubblico dove non si debba pagare? "Sì, stiamo ristrutturando l’area del Grigolo; lì c’è un piccolo manufatto e sarà creato un campetto polifunzionale. Sarà un impianto pubblico dove tutti potranno accedere senza costi. Stiamo riprogettando anche l’area dei giardini delle Ghiaie. Per i ragazzi ci sarà un nuovo skatepark, un piccolo campo di calcetto. I ragazzi potranno fare attività all’interno di orari predeterminati perché comunque c’è sempre una responsabilità in capo al Comune". Avete già la disponibilità economica? "Assolutamente sì, degli interventi sono già stati finanziati e vedranno la realizzazione il prossimo anno". Il campetto che si trova a Viale Elba può essere reso pubblico? "Quel campetto fa parte dell’impiantistica sportiva scolastica. E’ di proprietà del Comune, ma è affidata alla gestione della scuola. I ragazzi vanno nel campetto anche fuori dall’orario scolastico e purtroppo c’è un problema di responsabilità. Potremmo pensare di trovare una soluzione insieme alla scuola. I luoghi pubblici necessitano di un controllo perché le responsabilità sono in capo al sindaco". Infine, ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?