Livorno, 11 settembre 2021 - Ossa umane, tra cui un teschio, sono state ritrovate in mare, sul fondale di Calafuria, costa sud di Livorno. E' stato un sub a fare la macabra scoperta. I resti si trovavano su un fondale di non molti metri, probabilmente portati lì dalle correnti. Immediato l'intervento dei vigili del fuoco, intervenuti anche con i sommozzatori dal comando di Firenze. Con loro il Nucleo Nautico VF, e una squadra VF di terra di Livorno e la Capitaneria di Porto,

E' scattato quindi il recupero, in un sabato in cui ancora tanti bagnanti erano sulle scogliere, che attirano sempre turisti anche da fuori Livorno e fuori Toscana. I resti erano tutti a pochi metri gli uni dagli altri. Il teschio era parzialmente integro. Si cerca di capire di chi possano essere quei resti, andando a incrociare i dati di persone scomparse nella zona. Il ritrovamento è avvenuto intorno a mezzogiorno. 

Sui resti sarà svolta la prova del Dna per provare a dare una soluzione al mistero.