Quotidiano Nazionale logo
8 mag 2022

Parcheggio di scambio assediato dai camper

Livorno, l’associazione ’Vivi Montenero’ denuncia il caso e propone una serie di provvedimenti per migliorare il servizio

Posti spesso occupati. Problemi anche nell’area di sosta di Gabbro (foto sotto)
Parcheggio scambio

Livorno, 9 maggio 2022 -  Il parcheggio nei pressi del cimiero di Montenero è l’unico con funzione di area di scambio per la sosta in tutta la zona. In questo parcheggio stazionano i mezzi della vicina sede della Misericordia, le auto dei cittadini della parte bassa della frazione. Chi è di passaggio e vuole lasciare la propria vettura per salire al Santuario con la funicolare. Ma soprattutto in questo parcheggio ci sono dei camper.

A segnalare questa situazione sono degli abitanti della frazione che osservano come la “presenza costante dei camper, sottragga posti utili allo scopo per il quale è sorto il parcheggio stesso“. Pare che i camper siano sempre gli stessi,per cui bisogna presumere che appartengano a qualcuno che abita a Montenero, o nei dintorni.

Per i camper ci sono aree apposite attrezzate, predisposte dal Comune, una delle quali a Banditella-. Ma questa come le altre servirebbero ai camperisti di passaggio. Resta cosi il problema di indviduare spazi per i camperisti locali. Non tutti hanno posto, o lo trovano nei rimessaggi privati a pagamento. Cosi capita di vedere i camper parcheggiati non solo a Montenero nel parcheggio del cimitero, ma anche sul viale Boccaccio.

Vista la sìtuazione, l’Associazione Vivi Montenero sempre attenta e propositiva sulle questioni della frazione, ha avviato con gli enti preposti un progetto di riqualificazione "che include la piantumazione di alberi per l’ombra, di piante ornamentali – spiegano i portavoce dell’Associazione Vivi Montenero – e una migliore collocazione anche dei camper, con la volontà di razionalizzare gli spazi e accontentare tutte le esigenze dei paesani".

Cambiando zona, passando alla frazione del Gabbro, Enzo Calderone consigliere di Fratelli d’Italia a Rosignano Marittimo, segnala una situazione di abbandono e degrado. "Mi riferisco a via Pietro Nenni, davanti alla ex caserma dei Carabinieri, dove si trova un parcheggio. Qui c’è una discarica abusiva con bidoni, paraurti, vecchi mobili, attrezzature da giardino". Non va meglio per l’ex caserma dei Carabinieri.

"L’ex caserma dei Carabinieri è di proprietà della Provincia. E’ in stato di abbando da tempo, è fatiscente, ricoperta di rovi e popolata dai ratti“. Così Enzo Calderone propone “la rimozione dei rifiuti da via Nenn e l’interessamento del Comune di Rosignano allo scopo di sollecitare la Provincia a provvedere alla sistemazione dell’ex caserma per destinarla ad un uso diverso".

Monica Dolciotti

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?