Quotidiano Nazionale logo
6 feb 2022

"’Pianosa l’isola che c’è’: la campagna ha funzionato" Petrucci apprezza e rilancia con Città della Cultura

"Siamo felici di aver contribuito a richiamare l’attenzione con la nostra campagna “Pianosa l’isola che c’è”". Così il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Diego Petrucci. "A distanza di pochi mesi si aprono delle inaspettate prospettive. Ringraziamo il sindaco di aver raccolto il nostro appellodenuncia. Suggerisco di candidare Pianosa a esser “Città Toscana della Cultura per il 2023”: l’isola degli imperatori, Augusto e Napoleone”.

"Siamo soddisfatti di aver contribuito a richiamare l’attenzione su Pianosa – afferma Petrucci – quando mettemmo in atto, lo scorso novembre, la nostra campagna “Pianosa l’isola che c’è” e lanciammo il nostro appello-denuncia per salvare il patrimonio dell’isola, ci auguravamo che potesse nascere un fermento virtuoso. Adesso, a distanza di pochi mesi, si aprono delle inaspettate prospettive. Ringraziamo il sindaco per aver raccolto il nostro appello e di aver messo in piedi l’iniziativa per far rinascere Pianosa utilizzando i fondi del bando “Borghi abbandonati” puntando sulla ricostruzione di case e progetti green. Suggerisco al sindaco di candidare Pianosa a essere “Città Toscana della Cultura per il 2023”: l’isola degli imperatori, Augusto e Napoleone, è un immenso patrimonio da salvare e da valorizzare, tutto a tremenda portata di mano". "Mi metto a disposizione sin da ora per sostenere questa iniziativa" dichiara il consigliere di Fratelli d’Italia.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?